menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Agliardi

Agliardi

Sampdoria-Cesena, un buon Agliardi e una difesa ordinata fruttano un punto utile

Anche un punto guadagnato con una partita finita a reti inviolate può essere utile alla causa salvezza. E' quanto si porta a casa il Cesena dalla trasferta di sabato pomeriggio a Genova. Il Cesena ha incontrato fuori casa la Sampdoria, osso duro da affrontare con grinta. La partita finisce 0-0

Anche un punto guadagnato con una partita finita a reti inviolate può essere utile alla causa salvezza. E’ quanto si porta a casa il Cesena dalla trasferta di sabato pomeriggio a Genova. Il Cesena ha incontrato fuori casa la Sampdoria, osso duro da affrontare con grinta. La partita finisce 0-0, che sicuramente andrà stretto alla Samp, ma che può andare bene ai bianconeri nella trottata verso una salvezza ancora tutta da guadagnare.

Il Cesena scende in campo con Brienza regista  e l’accoppiata Succi-Rodriguez in avanti. Tra i pali invece c’è Agliardi, che si rivela subito in partita con un salvataggio su un tiro bomba di Palombo da lunga distanza. E poi ancora al 21° Agliardi si rivela decisivo su una potenziale palla gol di Eto’o, che tira quasi dalla linea di fondo. Anche Volta si dimostra un bel baluardo di difesa: tiene a bada Muriel e Okaka. La prima vera occasione per il Cesena arriva al 30°, con una verticalizzazione di Giorgi per Rodriguez il cui diagonale di destro impegna in tuffo Viviano. Il primo tempo del Cesena si chiude essenzialmente con una partita giocata in difesa, ma in modo ordinato e sicuro.

E questo diventa poi il copione anche del secondo tempo. Di Carlo prova a mettere mano all’attacco, facendo uscire Rodriguez per Defrel al 60° minuto, ma invano. Con Lucchini i cesenati salvano ancora una volta il risultato fermando una girata di testa di Romagnoli su un corner, al 76°. Ci mette uno zampino anche la fortuna, con una palla fuori dallo specchio difeso da Agliardi tirata da de Silvestri su suggerimento di Eto’o all’82°. Nel finale di partita il Cesena fa entrare Ze Eduardo per Mudingayi e Cazzola per Giorgi. Infine Agliardi grande protagonista anche alla fine: all’ultimo minuto Eto'o libera in area Okaka, che tocca indietro per un Mesbah ben piazzato che tira di piatto, ma Agliardi respinge.

Il tabellino:

SAMPDORIA (4-2-3-1): Viviano, De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Mesbah, Palombo (44’st Soriano), Obiang, Muriel (23’st Correa), Eto’o, Eder, Okaka. A disposizione (Romero, Duncan, Bergessio, Regini, Munoz, Rizzo, Coda, Djordjevic, Acquah, Wszolek). Allenatore: Mihajlovic

CESENA (4-3-1-2): Agliardi, Perico, Volta, Krajnc, Lucchini, Giorgi (39’ st Cazzola), Mudingayi (32’st Ze Eduardo), Cascione, Brienza, Succi, Rodriguez (15’st Defrel). A disposizione (Leali, Bressan, Nica, Djuric, Mordini, Moncini). Allenatore: Di Carlo

 Ammoniti: Perico, Silvestre, Okaka, Mudingayi, Krajnc.

Arbitro: Giacomelli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento