Rimini-Cesena, Cioffi: "Giocatori col sangue agli occhi. Dagli arbitri vogliamo rispetto"

Mini show dell'allenatore del Rimini che a fine gara se la prende con l'arbitro: "Adesso basta, vogliamo rispetto, siamo il Rimini"

E' giustamente e visibilmente soddisfatto mister Cioffi dopo il pareggio del suo Rimini (per oltre 60 minuti in dieci) contro il Cesena. "Ho visto il sangue agli occhi dei miei giocatori, il pubblico l'ha capito e ci ha applaudito, anche se a volte commettiamo degli errori tecnici".
Poi l'allenatore del Rimini inizia un mini show contro gli arbitri: "Ho visto alcune cose che non mi sono piaciute. Butic ha esultato sotto la sua curva e non è stato ammonito, Arlotti ha fatto la stessa cosa e ha preso il giallo. Perchè?". 

La cronaca della partita

"Al di là del fatto che il Cesena è una squadra forte - prosegue Cioffi - ho visto tante piccole cose che non mi hanno convinto da parte dell'arbitro. Non voglio parlare di malafede, ma adesso basta, meritiamo rispetto perchè siamo il Rimini. Vogliamo il giusto, siamo buoni ma non vogliamo passare per fessi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento