menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallavolo under 14, il Bunge Romagna in Volley vince il titolo regionale

Domenica si sono svolte a Sant'Angelo e a San Mauro Pascoli le Final Four del campionato Fipav Crer di Under 14 maschile

Il Bunge Romagna In Volley vince il titolo Regionale e vola alle finali Nazionali di Catania. Domenica si sono svolte a Sant'Angelo e a San Mauro Pascoli le Final Four del campionato Fipav Crer di Under 14 maschile. Il Rubicone In Volley è stato designato come organizzatore dell'evento che ha visto il PalaSidermec e il PalaSport pieni di spettatori durante tutto l'arco della giornata. A spuntarla è stata la Bunge Romagna In Volley, che rappresenta l'Associazione di cui fa parte anche la nostra società. I giovani ragazzi guidati dal nostro coach di serie C maschile Fabio Forte hanno battuto lo Zinella Vip di Bologna in una finalissima ricca di emozioni aperta a ogni risultato fino al tie-break. A premiare le prime tre squadre è stato il sindaco di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia, che ha consegnato anche il premio MVP a Orioli Mattia quale miglior giocatore della finalissima.

La Fipav ha assegnato un riconoscimento al presidente del Rubicone In Volley Luigino Pieroni come gratitudine per l'organizzazione dell'evento e un riconoscimento al comune nelle mani del sindaco Garbuglia per il patrocinio e il supporto alla manifestazione. Grazie a questa affermazione i ragazzi di Minguzzi e Forte si qualificano alle finali nazionali che si svolgeranno a Catania dal 15 al 20 maggio. “E’ un titolo regionale conquistato con il sudore - spiega il tecnico Valerio Minguzzi -e che quindi ci dà una gioia ancora maggiore. Questo successo è il frutto di un lavoro corale, dove tutti i componenti della rosa hanno portato il loro contributo, riuscendo a sopperire anche alla mancanza del palleggiatore Armellini. Vincere al tiebreak dopo essere stati sotto 2-0 è un’impresa grandiosa. Nei primi due set Bologna è stata impeccabile, ma noi nel terzo ci siamo ‘svegliati’, iniziando a ridurre gli errori, e da quel momento in poi non c’è stata più partita. Adesso abbiamo di fronte a noi un’altra avventura, dove dovremo pensare soprattutto a divertirci. Facendo così il resto verrà da solo e ci potremo togliere altre soddisfazioni”. Presente alle partite della fase finale Maurizio Morganti, presidente del Consorzio Romagna In Volley cui aderisce il Porto Robur Costa, e fra le altre Rubicone In Volley, che ha dichiarato: “Questo risultato dei nostri giovani 2004 continua a confermare che le collaborazioni, in particolare tra i club del Consorzio Romagna In Volley e romagnoli coordinati dal direttore tecnico Pietro Mazzi, rappresentano il giusto percorso per ottenere risultati sportivi di rilievo, che valorizza i club di provenienza, preziosi sul territorio che presidiano”.

Le partite

Nella mattinata al Palasport di San Mauro Pascoli si sono affrontate nella semifinale A lo Zinella VIP contro l'Energy Parma, dove i bolognesi hanno avuto la meglio sui parmensi per 3-0 in tre combattuti set (25-22, 25-20, 25-18). Nello stesso orario La Mukkeria Vgmodena Volley veniva battuta dalla Bunge Romagna In Volley al PalaSidermec, in una semifinale B a senso unico (25-14, 25-18, 25-13). Nel pomeriggio le due perdenti si sono date battaglia a San Mauro per cercare di cancellare la precedente sconfitta e guadagnare quel terzo posto che permette di accedere alle finali nazionali. La partita parte subito in equilibrio e le due formazioni si suddividono i primi due set, prima Modena e poi Parma. Un terzo set combattuto vede i modenesi vincere col minimo scarto per 25-23. Nel quarto Parma tenta il riaggancio, ma sul finire del set la stanchezza inizia a farsi largo e Modena fa prevalere una maggiore presenza fisica e porta a casa il terzo posto.

La finale

Alle 18.45 è stato il turno della Bunge Romagna In Volley che se la vede con i bolognesi dello Zinella Vip: è stata una battaglia sportiva molto emozionante. Prima di dare inizio alle danze è stata la banda di San Mauro Pascoli a scendere in campo con i giocatori e a eseguire l'inno di Mameli intonato anche da giocatori, staff e pubblico. Sono i bolognesi a partire con il piede sull'acceleratore, dando l'impressione di voler fare di un sol boccone degli avversari. Il primo set non lascia dubbi e si chiude sul 25-14 per Zinella. All'inizio del secondo la musica non cambia, Bologna spinge, Romagna arranca. Ma la calma e le capacità di coach Fabio Forte permettono di non far demoralizzare i propri ragazzi che iniziano a mettere in campo maggiore convinzione. Non basta, per il momento, perché i giallorossi perdono ancora ma per 25-20.Nel terzo set la luce negli occhi del Romagna cambia, si vede più qualità sul campo e i giocatori riescono a far capire di che pasta sono fatti. Questa volta è la squadra bolognese giallonera a dover lasciare agli avversari il set per 17-25. Il quarto set porta l'inerzia del precedente, i ragazzi di Forte volano, Zinella si scoraggia e inizia a perdere brillantezza. Parziale giallorosso per 14-25 e si va al tie-break. Siamo ai minuti finali e nessuna delle due squadre vuole cedere proprio ora. Il set parte con maggiore equilibrio, Zinella è brava a non accusare il colpo dei due set recuperati e rimane in partita fino a poco più di metà. Ma dopo il cambio campo è il Romagna che da il colpo di reni che gli permette di chiudere set e incontro a proprio favore. Questo l’organico della Bunge Romagna In Volley a disposizione dei tecnici Valerio Minguzzi e Fabio Forte: Alessandro Bovolenta, Lorenzo Tomassini, Giacomo Minniti, Giovanni Pascucci, Edoardo Nori e Diego Frascio del Porto Robur Costa, Andrea Armellini, Filippo Mancini e Lorenzo Tuccelli della Dinamo Bellaria, Noah Calisesi, Luca Falzaresi e Mattia Orioli del Volley Club Cesena.(rb)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento