Giovedì, 5 Agosto 2021
Sport

Motogp, prima giornata di prove al Sachsenring per Lorenzo Savadori

"Mi è piaciuto tornare su questa pista - spiega il cesenate - l'ultima volta ci avevo corso nel 2019 con la MotoE. Chiaramente con una MotoGP cambia tutto"

I 52 gradi centigradi sull'asfalto (31 atmosferici) non hanno impedito ai piloti della MotoGP di far segnare tempi molto interessanti già nella prima giornata di prove al Sachsenring. Il saliscendi tedesco ha visto andare in scena l'ennesimo, solido venerdì di Aleix Espargarò, ormai presenza fissa nei piani nobili della classifica con la sua Aprilia RS-GP. 

Con un occhio di riguardo alla preparazione della gara, il pilota spagnolo ha comunque agguantato la settima posizione nella combinata. Mostrando anche un ottimo passo, fondamentale in vista dei 30 giri previsti domenica.

Per Lorenzo Savadori il Sachsenring è una pista fondamentalmente inedita, se consideriamo poco indicativi i riferimenti della sua carriera in 125 e MotoE. Il layout non è certo facile ma Lorenzo lo ha affrontato con gradualità, migliorando di oltre 7 decimi tra le due sessioni e limitando il distacco dalla vetta a poco più di un secondo.

"Mi è piaciuto tornare su questa pista - spiega il cesenate - l'ultima volta ci avevo corso nel 2019 con la MotoE. Chiaramente con una MotoGP cambia tutto, il circuito diventa estremamente piccolo ma devo dire che mi sono divertito. Abbiamo lavorato tanto con gomme usate, dobbiamo migliorare la seconda fase di gara perchè anche a Barcellona è stato un fattore limitante per noi. Quando ho montato la gomma nuova ho fatto due giri discreti ma credo che il nostro potenziale sia più alto. Ci manca ancora qualcosa, specialmente nel T2, ma continuo a crescere e questo per ora rimane l'obiettivo principale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motogp, prima giornata di prove al Sachsenring per Lorenzo Savadori

CesenaToday è in caricamento