rotate-mobile
Sport Longiano

Da New York a Budrio dopo la Maratona: "Un'esperienza memorabile"

Burioli, di ritorno in queste ore in Romagna da dove moltissimi amici e fan lo hanno seguito via social nelle varie fasi della gara, in un foltissimo e calorosissimo tifo via web, porta nel cuore una esperienza memorabile

Filippo Burioli torna da New York ad un soffio dall’obiettivo di piazzarsi entro i primi 1000, prefissato prima della partenza. Il runner si è posizionato 1077° nella classifica assoluta, 1000° nella classifica uomini, 177° nella categoria. La durissima ed emozionante Maratona di New York ha visto il sommelier romagnolo realizzare un ottimo tempo, appena poco sopra le tre ore (3h, 02’ e 59’’),  indosso – come preannunciato - la maglietta dedicata alla moglie Daniela Cappa con il numero 4045.  Un risultato più che soddisfacente, tra gli oltre 72 mila partecipanti dei quali 2800 italiani. Burioli, di ritorno in queste ore in Romagna da dove moltissimi amici e fan lo hanno seguito via social nelle varie fasi della gara, in un foltissimo e calorosissimo tifo via web, porta nel cuore una esperienza memorabile. “Grazie di cuore a tutti quelli che mi hanno supportato virtualmente e con  messaggi di affetto – afferma lo sportivo - maratona molto impegnativa sia per il profilo altimetrico che per la quantità massiccia di partecipanti ma di impatto potentissimo! Ogni runner dovrebbe provarla una volta nella vita per potersi sentir dire good job".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da New York a Budrio dopo la Maratona: "Un'esperienza memorabile"

CesenaToday è in caricamento