A Valencia la prima gara test della MotoE: qualche problema di troppo rallenta Savadori

Al campionato, che debutterà ufficialmente al Sachsenring in occasione del Gran Premio di Germania, Lorenzo Savadori partecipa col team Gresini

Il "Ricardo Tormo" di Valencia ha segnato il ritorno in pista della MotoE dopo il devastante incendio di Jerez De La Frontera nel quale erano andati completamente distrutti tutti gli esemplari di Energica, i bolidi elettrici messi a disposizione dei 17 piloti che prenderanno parte alla competizione. Mercoledì è andata in scena una simulazione di gara, preceduta da due giornate di test con tanto di simulazioni di qualifica. La gara, articolata su sette giri, ha offerto tanto spettacolo: ad imporsi è stato il brasiliano Eric Granado con un margine di poco più di un secondo sullo spagnolo Hector Garzo. A completare il podio virtuale il finlandese Niki Tuuli.

Al campionato, che debutterà ufficialmente al Sachsenring in occasione del Gran Premio di Germania, partecipa anche Lorenzo Savadori col team Gresini. Il cesenate, impegnato già al Civ con l'Aprilia del team M2 Nuova Racing, si deve ancora cucire addosso la MotoE, abituato alle maxi derivate dalla serie. Un problema anche ad un pneumatico non ha permesso all'ex campione della Stock 1000 di lottare per le posizioni di vertice, chiudendo 14esimo ad oltre 13 secondi dal vincitore davanti a Sete Gibernau e Josh Hook.

"È il primo vero test che facciamo con la moto - afferma Savadori -. Ho perso un turno per un piccolo problema che mi ha bloccato. La moto è molto diversa da una con motore a scoppio ovviamente e la guida ne risente. È completamente diverso guidare una motogp o una superbike, con lunghe staccate e frenatone, qui c`è da essere più dolci sia in frenata che in percorrenza. Mi sto adattando poco a poco alle esigenze della moto, sto facendo un po’ di fatica, ma si tratta comunque di test ed è stato importante per capire sempre di più questa moto".

Il migliore degli italiani è stato Matteo Ferrari, compagno di squadra di Savadori, preceduto da Nico Terol. Settimo Mattia Casadei del team di Paolo Simoncelli, mentre Alex De Angelis ha chiuso nono davanti a Niccolò Canepa.

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • In tanti in Piazza della Libertà per Scamarcio: "Onorato di essere qui"

Torna su
CesenaToday è in caricamento