La punizione di Valeri beffa il portiere, il Cesena fa festa anche a Francavilla

Nell'ostica trasferta abruzzese il Cavalluccio soffre ma conquista tre punti fondamentali. Vince anche il Matelica che mantiene il -11 ma con una gara in meno

foto archivio

Il Cesena passa 2-1 a Francavilla a mare, bissando il successo di mercoledì in casa dell'Agnonese. Contro il Francavilla decisiva una punizione beffarda di Valeri al 38' della ripresa. Del solito Ricciardo il gol del vantaggio, poi il Cavalluccio era stato raggiunto da un gol di Dos Santos, in una delle rare occasioni per i padroni di casa. Il Matelica batte in casa il Giulianova emantiene il - 11 ma con una partita in meno.

Il Cesena scende in Abruzzo in casa di una delle squadre più in forma del campionato, lo stadio di casa il "Valle Anzuca" è ancora formalmente imbattuto, siamo a pochi chilometri dallo stadio Adriatico di Pescara. Circa 200 i tifosi bianconeri arrivati dalla Romagna. Angelini cambia parecchio rispetto all'ultima uscita, un po' per necessità, un po' per scelta. E' la terza partita in 8 giorni per il Cavalluccio, Andrea Zammarchi rientra tra i disponibili dopo un lungo infortunio. 

La cronaca

All'8' minuto primo squillo del Francavilla, gran destro dalla distanza di Mancini che si spegne alto di pochissimo. Al 14' cross perfetto dalla sinistra per il solito Ricciardo che di testa fredda il portiere del Francavilla, è la 15esima gioia stagionale per il numero 9 bianconero, davvero devastante in questa categoria. Alla mezzora Cesena a un passo dal 2-0, ottima iniziativa di Ricciardo che serve Campagna a rimorchio, la conclusione del centrocampista è respinta dal portiere di casa, sulla ribattuta Alessandro non riesce a ribadire in rete. L'ultimo quarto d'ora scorre via senza particolari brividi per la retroguardia bianconera, il Cavalluccio va meritatamente a riposo in vantaggio.

Al 5' miniuto brutto fallo di Di Renzo su Noce, l'arbitro non estrae neanche il giallo. Al 10' cross perfetto di Milizia e al primo tiro del Francavilla arriva il pareggio. Il colpo di testa di Dos Santos è perfetto e batte un incolpevole Agliardi. Fino a questo momanto il Cesena non aveva rischiato quasi nulla.  Passano pochi minuti e gli uomini di Angelini sfiorano il raddoppio. Tiro cross di Tortori pericolosissomo, Ricciardo viene anticipato da Di Renzo che rischia l'autogol. Al minuto 24 Angelini si gioca la carta Tonelli al posto di Tortori. Nell'ultimo quarto d'ora il Cesena si riversa in avanti con il Francavilla che punge in contropiede. Al 38' Valeri pesca il jolly su punizione, il tiro non è francamente irresistibile ma beffa, anche grazie a una deviazione il portiere di casa, di certo non esente da colpe. Anche Angelini può liberare tutta la sua gioia per un gol fondamentale. Al 47' gran tiro di Boloca con Agliardi che salva il risultato e preserva tre punti fondamentali per il Cavalluccio, che continua la sua corsa inarrestabile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Il virus si 'conferma', il Cesenate ha i numeri migliori ma prosegue la scia di morti

Torna su
CesenaToday è in caricamento