Sport

Con il Giro approda a Cesena la campagna "Io rispetto il ciclista": 20 cartelli sulle strade

Questa campagna, approdata in città a pochi giorni dal passaggio del Giro d’Italia, nasce per sensibilizzare gli automobilisti per una guida sicura

“Io rispetto il ciclista”, la campagna di sensibilizzazione della sicurezza sulla strada ideata dall’Associazione "Io rispetto il ciclista" fondata da Paola Gianotti (quattro volte Guinness World record Woman), Marco Cavorso e Maurizio Fondriest, approda a Cesena con l’installazione – nei punti di accesso alla città sulle strade urbane – di 20 cartelli su strada, a cominciare dal primo “svelato” nella mattinata di oggi, sabato 8 maggio, all’intersezione tra le vie Padre Genocchi e Don Minzoni.

VIDEO "In strada ci siamo anche noi"

Questa campagna, approdata in città a pochi giorni dal passaggio del Giro d’Italia, nasce per sensibilizzare gli automobilisti per una guida sicura e soprattutto per un sorpasso ad un minimo di un metro e mezzo di distanza dell’automobilista rispetto al ciclista attraverso l’installazione di cartelli di avviso lungo le strade. Questa campagna vuole migliorare la sicurezza e il livello di convivenza tra utenti della strada differenti per mezzo dell'effetto informativo e culturale che i cartelli hanno indiscutibilmente verso l'utente della strada, in altri paesi europei ed extra europei.

In Italia muore un ciclista ogni 35 ore e numerosi sono gli incidenti che si verificano in fase di sorpasso. Paola e Marco insieme all’ACCPI lo scorso anno hanno portato in parlamento la proposta di legge per il sorpasso ad un minimo di un metro e mezzo dell’automobilista sul ciclista (normativa già esistente nella maggior parte dei paesi europei) perché ad oggi nel codice stradale la dicitura prevede un sorpasso ad una distanza minima di sicurezza, che vuol dire tutto e vuol dire niente. Attualmente la normativa è in fase di convalidazione. Paola ha percorso sia nel 2018 che nel 2019 tutte le tappe del Giro d’Italia un giorno prima dei professionisti per portare avanti la campagna sul rispetto del ciclista sulla strada e nel 2020 ha fatto il Giro del Piemonte e il Giro della Toscana coinvolgendo oltre 200 comuni nell’installazione dei cartelli del metro e mezzo nei vari comuni.

Nella sua campagna l’Associazione ha coinvolto anche VIP, personaggi dello spettacolo, giornalisti ed atleti. Lo scorso 10 aprile, ad esempio, si è tenuta una video conferenza per dibattere sul tema della sicurezza con i suoi soci onorari tra cui Alessandro Ballan, Daniele Bennati, Alberto Bettiol, Matteo Trentin, Cristian Salvato, Manuel Quinziato, Paolo Bettini, Yuri Chechi, Paolo Poli, Riccardo Magrini, Giovanni Visconti, Andrea Ferrigatto, Silvio Fauner, Cristian Zorzi, Alessandra Cappellotto, Alessandra De Stefano, Paolo Alberati, Martina Dogana, Vittoria Bussi, Sofia Bertizzol, Justine Mattera, Luca De Aliprandini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il Giro approda a Cesena la campagna "Io rispetto il ciclista": 20 cartelli sulle strade

CesenaToday è in caricamento