Butic illude il Cesena, poi uno-due tremendo della Vis Pesaro che sbanca il Manuzzi

I bianconeri di Modesto cadono in casa dopo l'illusorio vantaggio di Butic. Nella ripresa i marchigiani ribaltano con un autogol del croato e con Voltan

Una serata amara per il Cesena, dopo il gol dell'ariete croato Butic che aveva illuso tutti. Black-out improvviso nella ripresa, in due minuti i bianconeri subiscono due gol: un'autorete dello stesso Butic e il sigillo di Voltan che regala la vittoria ai marchigiani. Una partita strana, che fino al 25esimo del secondo tempo, il Cavalluccio sembrava controllare senza particolari problemi.

Siamo solo alla seconda giornata del girone B di serie C, ma sono in palio già punti pesanti. Per il ritorno tra i professionisti, tra le mura amiche, Modesto non può non affidarsi al suo 3-4-3 che vede Manuel Sarao e Karlo Butic insieme in attacco, supportati da Giuseppe Borello. Il tecnico bianconero deve fare a meno di Russini e Sabato. Per le due squadre è già la seconda sfida stagionale, in Coppa Italia ha gioito il Cavalluccio, poi entrambe sono inciampate alla prima giornata di serie C. I marchigiani si sono fatti sorprendere in casa dal Sudtirol, roboante nel risultato invece il ko del Cesena a Carpi. Solita grande cornice di pubblico al Manuzzi, con la campagna abbonamenti che ha chiuso con 8.715 tessere. Quasi 400 i tifosi della Vis Pesaro arrivati in Romagna.

La cronaca

Al sesto minuto la prima emozione del match: ottima iniziativa di Borello sulla destra, che pennella per Butic, il croato non riesce a concludere a rete da posizione favorevolissima. Al quarto d'ora l'episodio che può cambiare la partita, clamorosa incertezza del portiere marchigiano che poi atterra Borello. Dal dischetto va lo stesso attaccante calabrese, che però si fa ipnotizzare da Bianchini. Urlo strozzato in gola per la Curva Mare. Al 19esimo rumoreggiano i tifosi della Vis Pesaro per un contatto sospetto in area bianconera, l'arbitro fa proseguire. Cesena costantemente con il possesso palla con la Vis Pesaro rintanata nella propria metà campo. Al 31esimo il Cesena sblocca la partita: batti e ribatti in area, la palla arriva a Karlo Butic che scaglia la palla in rete di sinistro, Bianchini non può niente sul diagonale del croato. La Mare stavolta può esplodere tutta la sua gioia. Al 37esimo un ottimo fraseggio della Vis Pesaro si conclude con un destro a girare di Ejjaki, che viene neutralizzato da un attento Agliardi. Tante trame avvolgenti dei bianconeri che sfociano spesso con i cross, impressionante lo strapotere fisico di Butic. Si va al riposo con il Cesena in vantaggio 1-0. Nell'intervallo premiato Seba Rossi come "Leggenda Bianconera".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Modesto: "Niente drammi, i risultati arriveranno"

Al secondo minuto della ripresa Ricci di testa sbroglia una situazione che poteva diventare complicata in area bianconera. All'ottavo errore in fase di impostazione della Vis Pesaro, Butic lanciato in contropiede, ma la sua conclusione è murata dalla difesa biancorossa. Al decimo per i marchigiani in campo il gigante Malec, 199 centimetri per l'attaccante ospite. Al 13esimo ci prova Franco dalla distanza, Bianchini si rifugia in angolo. Al 17esimo Butic costretto al cambio maglia, ridotta letteralmente a brandelli. Al 19esimo occasionissima per gli ospiti: calcia in diagonale Voltan, miracolo di Agliardi. Al 23esimo fuori Sarao e dentro Zerbin. Al 25esimo arriva il pareggio rocambolesco della Vis Pesaro. Torre del gigante Malec, il tiro di Farabegoli viene deviato da Butic che 'batte' l'incolpevole Agliardi. Passa solo un minuto e i marchigiani ribaltano la partita, gelando il Manuzzi. Difesa bianconera presa alla sprovvista da un ribaltamento di fronte, Voltan in area è freddo e trafigge Agliardi. Il Cesena fatica a riprendersi dall'uno-due micidiale degli ospiti, che ha letteralmente rianimato i circa 400 tifosi pesaresi. Modesto si gioca le carte Valencia e Capellini per provare a resuscitare il Cavalluccio. Al 45esimo mischia in area della Vis Pesaro, ma nessun giocatore del Cesena riesce a concludere a rete. L'arbitro segnala cinque minuti di recupero, i bianconeri ci provano fino all'ultimo ma non riescono ad acciuffare un pareggio che avrebbe reso meno amara la serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento