L'angolo del tifoso. Un Cesena a testa alta cede tre punti all'Inter

Il Cesena se ne torna a casa a testa alta dopo aver condotto un primo tempo ad alti livelli, chiudendo per lunghi tratti una Inter sterile e poco organizzata che, si è fatta notare solo per una conclusione al volo dell ex Yuto Nagatomo

Il Cesena se ne torna a casa a testa alta dopo aver condotto un primo tempo ad alti livelli, chiudendo per lunghi tratti una Inter sterile e poco organizzata che, si è fatta notare solo per una conclusione al volo dell ex Yuto Nagatomo (osannato a lunghi tratti dalla curva ), su traversone di Maicon, finendo alto  e, per un tiro da fuori del principe Milito, che però non trova i 3 legni. I Romagnoli dal canto suo, non riescono a scaldare le mani all’ infreddolito portiere nerazzuro, ma comunque dettano legge a centrocampo imbastendo un ottimo fraseggio di palla e sono ammirevoli nelle verticalizzazioni.

Non riuscendo a penetrare, provano con tiri da fuori: il primo al settimo minuto con Ceccarelli e il secondo, poco dopo con Parolo, in nessuno dei casi però, le conclusioni finiscono nello specchio. La prima parata avviene al 33° quando Mutu, raccoglie palla a centrocampo, salta un uomo e apparecchia per Candreva che esplode un destro dai 25 metri, Julio Cesar para in tuffo.

I secondi 45 minuti sono più pimpanti e già all’ 8vo minuto sempre il rumeno offre un palla precisa a Eder che però scaglia contro a Obi, appena entrato. I bianconeri, non perdono la loro lucidità e continuano a spingere, Parolo, uno dei migliori, prova il tiro a rete, respinto ancora una volta dall’estremo difensore nerazzuro e, sugli sviluppi Ceccarelli prova a trovare la via della rete, ma Nagatomo fa muro e sventa la minaccia.

Il patatrac accade al 18: Lauro stende un giocatore nerazzuro all limite dell’area, Maicon raccoglie palla e disegna un traversone diretto sulla testa di Ranocchia che salta da solo e insacca. Concorso di colpa tra il difensore Ceccarelli e il portire Antonioli, il primo non ostacola minimamente il gigante nerazzuro, il secondo non esce su cross a rientrare nell’area piccola. L’inter è in vantaggio e il popolo del Manuzzi si azzitisce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scorrono i titoli di coda, ma prima della parola fine Ghezzal regala applausi a Julio Cesar, che blinda il risultato con una parata degna del suo nome su perfetta esecuzione dell’ attacante bianconero che si dispera.
I ragazzi hanno giocato bene e hanno retto contro una squadra non all’ altezza del proprio nome, ma i problema è sempre lo stesso: mancano le conclusioni a rete e, con squadre di questo calibro, basta una palla per perdere. Arrigoni ora dovrà centrare il risultato a Bergamo, tra due giorni, per non abissarsi ulteriormente in classifica. Il tempo stringe!
 
Intanto continua lo sciopero del tifo da parte delle WSB, indicando con uno striscione posto all’interno della curva la scriita: TESSERATO SERVO DELLO STATO.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento