Sport

Cesena, occasione alle ortiche: spreca un doppio vantaggio, con l'Empoli è 2-2

Occasione sprecata per il Cesena, che pareggia 2-2 in casa contro l'Empoli nell'anticipo della terza giornata di serie A. Il Cavalluccio, con diverse assenze, soffre nei primi 20 minuti di gara ma poi trova un uno-due micidiale tra il 30' e il 32' con Marilungo e Defrel

Occasione sprecata per il Cesena, che pareggia 2-2 in casa contro l'Empoli nell'anticipo della terza giornata di serie A. Il Cavalluccio, con diverse assenze, soffre nei primi 20 minuti di gara ma poi trova un uno-due micidiale tra il 30' e il 32' con Marilungo e Defrel, che portano i bianconeri sul 2-0. Sembra fatta, ma nel secondo tempo l'Empoli prova il tutto per tutto e trova il pareggio con Tavano su rigore e Rugani a venti minuti dalla fine.

Cesena-Empoli 2-2 (foto Frasca)

PRIMO TEMPO - Non sono facili i primi minuti, in cui l'Empoli va subito vicino al gol con un colpo di testa di Rugani su calcio d'angolo, che Leali blocca a terra. I toscani sono più vivaci della truppa di Bisoli, che non riesce mai ad impensierire il portiere ospite. Al 13' bolide di Verdi da fuori area a Leali battuto, ma la palla scivola a fil di palo alla sinistra dell'estremo difensore del Cavalluccio. Ci vogliono 22 minuti per il primo tiro pericoloso del Cesena: è di Lucchini su azione da calcio d'angolo, ma la sfera vola alta sopra la traversa difesa da Sepe. L'occasionissima capita sulla testa di Marilungo al 26' su perfetto traversone di Brienza, ma la zuccata è centrale e Sepe para non senza difficoltà. Ma il bomber si rifà tre minuti dopo: numero di Brienza, parata di Sepe, la palla giunge sui piedi di Marilungo che prima colpisce la traversa, poi ribadisce di testa in rete. L'Empoli subisce il colpo e il Cesena ne approfitta: due minuti dopo sinistro da fuori area di Defrel, Sepe calcola male il rimbalzo e il Cavalluccio si trova sul 2-0 senza nemmeno rendersene conto. Sul finale di primo tempo ancora Rugani si rende pericoloso in spaccata dalle parte di Leali, ma la palla finisce a lato.

SECONDO TEMPO - L'Empoli torna in campo con lo spirito di chi non ha nulla da perdere. E a testa bassa si fionda nella metà campo del Cesena. Al 7' fallo di Lucchini su Verdi in area, l'arbitro non ha dubbi e fischia calcio di rigore. Dal dischetto va Tavano che spiazza Leali: 2-1 e match riaperto. L'Empoli spinge, il Cesena si difende e prova a pungere in contropiede: ma prima Tavano su punizione, poi Pucciarelli da fuori area e infine Verdi fanno venire i brividi ai tifosi bianconeri. Ma il gol, purtroppo, è nell'aria: mischia su calcio d'angolo e Rugani, il più pericoloso tra i suoi, mette dentro la rete del pareggio (72'). L'uscita di Brienza ha sicuramente tolto al Cavalluccio fantasia in avanti: senza il fantasista i bianconeri non si sono praticamente mai resi pericolosi se si esclude il colpo di testa di Marilungo al 45', con miracolo di Sepe, che avrebbe dato al Cesena il bottino pieno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena, occasione alle ortiche: spreca un doppio vantaggio, con l'Empoli è 2-2
CesenaToday è in caricamento