La cura Bisoli c'è e si vede. Il Cesena conquista i 3 punti

Dopo otto mesi di arsura, il Cesena riscopre la vittoria. Quattro punti in due partite è il bollettino del nuovo mister che cavalca l'onda bianconera

foto repertorio

Bisoli torna al Manuzzi accolto da uno stadio in festa e la curva espone uno striscione che non lascia spazio a equivoci: " ... E adesso sangue e sudore". La cura Bisol iinizia a dare i suoi frutti e finalmente, dopo otto mesi di arsura, il Cesena vince. Quattro punti in due partite è il bollettino del nuovo mister.
Il match contro il Cittadella al Manuzzi ha visto le due squadre studiarsi come due lupi famelici che si contendono una preda. Tra i due, i padroni di casa sembrano avere più vivacità. La cronaca della partita con i minuti che contano.

Primo tempo

Al 15 minuto, dagli sviluppi di un corner, Iori fa da sponda a Comotto che penetra in area e fa partire un destro che esce di poco a lato. Poi scatta il contropiede bianconero con Gessa che, dal limite dell'area, serve con una palla filtrante Graffiedi. L'attaccante è bravo a girarsi e calciare in porta, ma Cordaz rimane in piedi e respinge in angolo. Anche con qualche sbandamento di troppo in fase difensiva, gli uomini di Bisoli tengono bene il campo, l'unico a non essere entrato pienamente in partita è Defrel che, invece di impostare il gioco, preferisce alleggerire all'indietro.

Il Cittadella si rende pericoloso al 29esimo con Di Roberto che, in diagonale, chiama all'intervento Belardi in presa bassa. Passa un minuto e gli ospiti bussano ancora alla porta del numero 22, con un calcio da fermo, ma ancora una volta l'estremo difensore è attento e respinge di pugni.

Secondo tempo

La ripresa si apre subito con il Cittadella che attacca. Al quinto minuto, con un tiro dalla bandierina, Pellizzer vola in cielo di testa e Belardi ancora una volta è super a deviare in angolo. La risposta dei bianconeri arriva dopo 10 minuti e sempre dalla bandierina. Defrel pesca in area la corrente Comotto che stacca di testa più in alto di tutti, ma la conclusione finisce di poco a lato.

Al 78esimo il popolo bianconero trattiene il fiato per alcuni secondi. Mhha da poco subentrato, si presenta davanti a Belardi che esce in presa bassa, ma non si rialza e rimane a terra. Attimi di panico, ma dopo poco è lo stesso giocatore a rialzarsi e a far ritornare la calma. Calma che si trasforma in euforia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Calcio di punizione dalla trequarti. Iori sistema la palla e calcia sul lato lungo del portiere. Djokovic salta di testa e prolunga la sfera che si insacca in rete. E' festa bianconera, con tutti i giocatori che abbracciano il marcatore e con la curva che alza ulteriormente la voce.
Gli ultimi minuti sono invece terribili per il Cesena che è costretto a rintanare per il forcing granata, ma la difesa regge e conquista i primi 3 punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento