Lo sfogo di Lugaresi: "Chi mai risponderà per i giocatori presi all'estero e mai pagati?"

Per nove giocatori, il comportamento è sempre stato lo stesso e per oltre sei milioni di euro. Cinque posizioni sono state già saldate, tre lo saranno entro il 2014. Resta aperta la pratica di Nagatomo.

Nella precedente gestione del Cesena Calcio il “vizietto” era quello di prendere i giocatori, ma di non pagarli. Si tratta di una polemica ormai nota nei confronti della gestione precedente, ma a “rispolverarla” con parole molto nette è l'attuale presidente Giorgio Lugaresi, che spiega su Facebook: “Martedì ero a Losanna, di fronte al TAS (Tribunale Amministrativo Sportivo) e ho incontrato il vicepresidente del Tokyo. Per l'ennesima volta mi è stato confermato che l'AC Cesena, acquistava giocatori all'estero e poi non li pagava”.

Il riferimento è all'acquisto di Nagatomo, il giapponese che approdò a Cesena e per la cui cessione pende ancora un debito di circa un milione e mezzo di euro. Il ricorso al tribunale di Losanna è dovuto al fatto che il Tokyo ha respinto la proposta di transazione offerta dal Cesena. Tuttavia, spiega Lugaresi, il risanamento è in corso: “ Per nove giocatori, il comportamento è sempre stato lo stesso e per oltre sei milioni di euro. Cinque posizioni le abbiamo già saldate, tre lo saranno entro il 2014. Il Tokyo lo dovremo saldare entro il 2015”.

Ma la questione non riguarda solo i giocatori ma anche le forniture varie: “E ieri è arrivato l'ennesimo Decreto Ingiuntivo per 26.000 euro. Tranquilli, tutto è sotto controllo. Ma quando torneremo ad essere una società normale? Ma soprattutto, coloro che hanno fatto tutto questo e sono ancora nel "mondo del calcio", pagheranno in qualche modo o "finirà tutto in cavalleria?" Forza Cesena!”. Lugaresi si è sfogato su Facebook e rispondendo ai tanti commenti dei tifosi, alcuni dei quali ricordano che era comunque socio della precedente sociatà, aggiunge: "Il mio errore è stato non controllare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento