Cesena troppo molle, capitan Parolo: "Serve cuore"

E' un Cesena molle. Che non punge. Va bene che a Catania i bianconeri sono stati puniti da un rigore molto discutibile, ma quel che preoccupa è la sterilità mostrata in campo

E' un Cesena molle. Che non punge. Va bene che a Catania i bianconeri sono stati puniti da un rigore molto discutibile, ma quel che preoccupa è la sterilità mostrata in campo. La squadra di Marco Giampaolo è stata incapace di reagire, facendosi minacciosa nell'area avversaria con poche iniziative e anche confuse. Considerata dagli addetti ai lavori una delle squadre uscite rinforzate dal mercato estivo, il Cesena non ha ancora espresso un bel gioco.

Giampaolo non ammette alibi: “Abbiamo sbagliato, non abbiamo reagito come collettivo – ha affermato il tecnico -. Non siamo stati lucidi. Ora bisogna subito rimettersi al lavoro e credere in quel che facciamo”. Ad alzare la voce è capitan Marco Parolo: “Abbiamo buone qualità dal punto di vista tecnico, ma ora serve ritrovare quella cattiveria che ci ha permesso di salvare lo scorso anno. Non serve giocare solo di fioretto, ma bisogna metterci anche il cuore. Il Catania ha dimostrato più voglia di vincere. Adesso non dobbiamo demoralizzarci. Questa battuta d'arresto ci deve dare una scossa”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Boato nella notte, la banda del bancomat fa saltare lo sportello automatico

  • Alza il gomito davanti agli agenti, poi si mette alla guida ubriaco: 'stangato' 50enne

Torna su
CesenaToday è in caricamento