menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Cesena arriva una Roma ferita e senza capitan Totti

Il Cesena sta vivendo il miglior momento della stagione, con 5 punti conquistati nelle ultime tre uscite

Dopo il buon punto contro l'Inter, il Cesena ospita una Roma in piena crisi dopo il ko in campionato contro la Sampdoria ed in Europa League nel derby italiano contro la Fiorentina. I giallorossi, che arrivano in Romagna con l'ambizione di difendere il secondo posto, dovranno fare a meno di capitan Francesco Totti. Il numero 10 resta nella capitale a causa di un problema al flessore della gamba sinistra. Il Cesena sta vivendo il miglior momento della stagione, con 5 punti conquistati nelle ultime tre uscite.

In attacco mister Mimmo Di Carlo potrebbe rinunciare a Brienza, ancora dolorante alla caviglia. Al suo posto e' pronto Carbonero, autore di una buona prova contro l'Inter, a supporto di Djuric e Defrel. A centrocampo dovrebbe tornare dal primo Pulzetti, completamente ristabilito dall'infortunio, che prenderà il posto di De Feudis nel ruolo di mezzala. A completare il reparto ci saranno Mudingayi come mediano e Giorgi mezzala destra. La difesa sara' confermata almeno per tre quarti, con Perico, Capelli e Krajnc che saranno in campo al fischio d'inizio, mentre a sinistra si giocano il posto Renzetti e Magnusson, con il primo favorito.

“È da un po’ di settimane che conviviamo con dei problemi ma non mi piace cercare alibi - ha affermato mister Di Carlo -. chi scenderà in campo sarà al meglio. Carbonero ha fatto una buona gara con l’Inter, può ancora migliorare. Aveva solo bisogno di tempo. Bisogna mantenere alta la concentrazione e restare equilibrati. La squadra ha acqusiito sicurezza e fiducia, non cambio il sistema di gioco. Portiamo rispetto per tutti gli avversari ma abbiamo bisogno di punti. Giocheremo con un vantaggio: 12 contro 11. Il nostro pubblico ci trascinerà per trovare l’impresa”.

Sulla Roma: “Confesso che ho votato Garcia per la panchina d’oro a Coverciano. L’anno scorso ha cambiato mentalità e gioco lottando con la Juve, è un allenatore di grande livello. Troveremo una Roma arrabbiata che vorrà difendere il secondo posto. È un momento che non gli gira bene, crea occasione ma non concretizza. Io non credo ad una Roma in crisi, contro la SampDORIA gli episodi sono stati sfavorevoli”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento