Vicenda Gessi, Casali (Libera Cesena): "Già partito lo scaricabarile politico"

"Una vicenda che nasce nel 2002 e investe dapprima la Giunta Conti e poi quella Lucchi. Una situazione a cavallo fra due Sindaci "

“Sappiamo dell’annosa vicenda (in piedi da ormai quasi 10 anni) e delle pendenze economiche che sono ancora in ballo e sappiamo, date le recenti e definitive  sentenze,  che il Comune di Cesena ha torto marcio su tutta la linea. Una vicenda che nasce nel 2002 e investe dapprima la Giunta Conti e poi quella Lucchi. Una situazione a cavallo fra due Sindaci (entrambi PD) che non può essere gestita ora con l’italico esercizio dello scarica barile”: in giorno che precede la commissione di garanzia che si occuperà del caso de 'I gessi' lo scrive Marco Casali, capogruppo di Libera Cesena.

Dice Casali: “Si cerca quindi il responsabile o i responsabili politici di quello che potrebbe essere un vero e proprio buco finanziario stante almeno le richieste di controparte che ammontano a circa 4 milioni di euro. In attesa di sapere l’esborso definitivo del Comune, si può già fare però una stima sintetica di quello che fino ad ora la gestione della pratica ci è costata (a tutti noi contribuenti). Ben 50 mila euro circa di spese legali sostenute, quasi 100 mila euro di mancati canoni e spese di manutenzione del parco e molto probabilmente almeno 50 mila euro di danni alla struttura che dal novembre 2009, quindi da quasi 10 anni, è chiusa e in stato di rovina. Un conto per ora già a quasi 200 mila euro”.

“Solo questa cifra basta per aprire un dibattito e renderci finalmente conto che questo Comune non è così virtuoso così come Sindaco e Vicesindaco ci vendono a parole. Proprio per vederci chiaro, Libera Cesena ha provveduto a nominare in qualità di esperti, oltre all’Arch. Pagliacci già consulente del nostro gruppo, anche l’Arch. Urbanista Vittorio Foschi. L’esperienza di Vittorio, già Presidente dell’Ordine Provinciale degli Architetti  e urbanista di grande prestigio, sarà utile per capire gli aspetti tecnici che la politica avrebbe dovuto fare suoi per risolvere il problema.
Una cosa è certa: il conto che ora si presenta è duplice, uno economico e uno politico. Entrambi comunque vanno saldati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento