Primo raduno di Sardine a Cesena per un flash mob con tanto di striscioni e interventi dal palco

Il raduno è stato organizzato sabato pomeriggio dopo aver saputo con certezza della visita di Matteo Salvini a Cesena prevista per lunedì pomeriggio

Primo raduno di Sardine a Cesena. Lunedì pomeriggio alle 18.30 in piazza del Popolo, sotto il colonnato, si ritroveranno per un flash mob con tanto di striscioni e interventi dal palco. Per ora sono previste un migliaio di persone circa, ma potrebbero essere anche molto di più. Il raduno è stato organizzato sabato pomeriggio dopo aver saputo con certezza della visita di Matteo Salvini a Cesena prevista per lunedì pomeriggio. Il capo della Lega, in occasione della campagna elettorale per le regionali, infatti, ha organizzato una visita alla Confcommercio cesenate e alle 15.30 si farà vedere per le vie del centro città per quella che il suo staff comunicativo ha chiamato "passeggiata natalizia".

"Avevamo previsto il primo raduno in città l'11 gennaio, in occasione di un grande flash mob a livello nazionale, ma poi, l'arrivo di Salvini in città ha cambiato i nostri piani - spiega una Sardina cesenate - L'idea, comunque, è quella di organizzare un evento che non sia in contemporanea alla sua passeggiata sia per evitare una contrapposizione esplicita che per non attirare troppo l'attenzione su di lui. Così abbiamo pensato di chiamare la gente in piazza più tardi, alle 18.30, per una specie di festa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'incontro - chiamato, per l'appunto, "Un festone di Sardine" - parteciperanno anche due dei fondatori del movimento nato a Bologna il 14 novembre scorso: Mattia Santori da Bologna e Lorenzo Donnoli da Ferrara. Entrambi parleranno dal palco installato sotto il porticato. Dopo di loro faranno interventi anche i portavoce delle associazioni locali che hanno a cuore i diritti di uguaglianza e di ospitalità e uno o due Sardine cesenati. "Non vogliamo ancora personalizzare il nostro movimento locale - spiegano - Noi siamo la piazza e, per ora, vogliamo rimanere così. Comunque siamo gli stessi che abbiamo organizzato la manifestazione ben riuscita in piazza Amendola lo scorso giugno". Chi parteciperà è invitato a portare da casa una sardina realizzata con la carta, cartone o stoffa. Le varie sardine verranno tutte legate a un filo unico che verrà appeso al colonnato sotto il palazzo del Comune come se fosse una decorazione. Saranno presenti gli striscioni "P(i)adana libera", "Restiamo Umani" e "Cesena non si lega".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento