Primarie Pd. Lattuca sfodera gli assi del cambiamento

Ha i contorni dell'impresa il cammino intrapreso con decisione da Enzo Lattuca del Pd. E' candidato alle primarie del partito democratico per il Parlamento

Ha i contorni dell'impresa il cammino intrapreso con decisione dal 24enne Enzo Lattuca del Pd. E' candidato alle primarie del partito democratico per il Parlamento. Se tutto andasse liscio sarebbe uno degli onorevoli più giovani di sempre a sedere sugli scranni del Parlamento. Quando estrae dal mazzo gli assi del “rinnovamento” ha gli occhi di chi è deciso, di chi si vuole mettere in gioco. Si parla di dimezzamento del numero dei parlamentari e del superamento del bicameralismo per mettere una croce sopra la burocrazia derivante dal passaggio da Camera a Camera delle future leggi e decreti.

Scelte ragionate che si uniscono a tre parole chiave: “sobrietà e moralità quindi intransigenza”. Tutte regole chiare, ragionate, che fanno sicura presa in quanti sono stufi di leggere di sprechi delle amministrazioni, di casta e di tempi lunghi per leggi che non sempre sono al passo con i tempi. Una candidatura che sa tanto di sfida, e Lattuca non lo nasconde: “E' la sfida del cambiamento”. Cambiamento e non rottamazione anche se dopo il bulirone renziano, che ha fatto proprio dell'essere giovane (e ambizioso) un punto di forza, Lattuca si presenta come la persona giusta al momento giusto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le massime snocciolate dal candidato c'è la volontà di ridare dignità alla politica. Sempre più di frequente questa parola è stata associata a quella di casta. “Non sono interessato all'indennità, mi posso accontentare anche di mille euro – ha detto – l'importante è che ci sia trasparenza”.
Su facebook, già da alcuni giorni, si sprecano i messaggi di appoggio da parte di alcuni sostenitori della città. Intanto il candidato cesenate sa di andare incontro a una campagna elettorale breve, ma intensa visto che il giorno del giudizio sarà il 30 dicembre.
Una nota di colore sul finale: nella mattinata di sabato Lattuca ha lasciato la firma nei banchetti a sostegno delle candidature del M5S. "Sì l'ho fatto perchè voglio promuovere la partecipazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento