rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Politica Bagno di Romagna

Ospedale, dai nuovi dirigenti al consultorio famigliare: il sindaco fa il punto. "In arrivo una nuova camera ardente"

Il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini fa il punto sui servizi sanitari dell’Ospedale Angioloni di San Piero e dei progetti avviati per il rafforzamento della struttura

Il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini fa il punto sui servizi sanitari dell’Ospedale Angioloni di San Piero e dei progetti avviati per il rafforzamento della struttura a seguito delle riflessioni emerse in merito. "La nostra attenzione ed il nostro impegno ha sempre avuto come obiettivo generale e strategico quello della prossimità di servizi essenziali ai cittadini, nell’ambito di una distribuzione di funzioni tra i maggiori centri specialistici ed i presidi sanitari territoriali come – appunto – il nostro Ospedale. Su questo obiettivo abbiamo sempre chiesto all’AUSL di impostare la programmazione della sanità di territorio e di destinare risorse e finanziamenti".

"Unità Operativa di Medicina Interna e Lungo degenza sono due servizi di eccellenza della struttura. La prima gestisce con professionalità ricoveri in acuto provenienti dai Punti di primo Soccorso dell’Area Vasta Romagna e accetta pazienti provenienti dai centri di riferimento dell’ Ospedale Bufalini di Cesena, registrando numeri significativi in termini di occupazione di posti letto, complessità clinica e degenza media. La lungodegenza medica è un servizio assistenziale fondamentale e necessario a garantire alla popolazione di riferimento cure e trattamenti delle malattie di tipo cronico, finalizzati alla ripresa dell’autonomia del paziente.  I due reparti sono gestiti dal Primario Dott. Marco Matassoni e dal gruppo di medici, infermieri e personale socio sanitario, con livelli di assistenza pienamente soddisfacenti alle esigenze assistenziali e sanitarie dei pazienti. Dopo un lavoro di sollecitazione ed attenzione, possiamo comunicare che a breve sarà inserito stabilmente in organico un ulteriore dirigente medico a rafforzamento dell’Unità Operativa. Inoltre, in previsione dell’imminente collocamento a riposo dell’attuale Primario, verrà aperta un’apposita procedura per la selezione di un nuovo Primario". 

"Nell’ambito del consultorio famigliare, invece – specifica il Sindaco – il servizio di ginecologia è stato ripristinato con un incarico a tempo indeterminato a partire dal 24 gennaio 2022 e con il supporto continuativo dell’ostetrica di riferimento, dopo che il servizio era stato sospeso per alcuni mesi a causa di una mobilità del personale medico. Miglioramento della Radiologia, Medicina di territorio e nuova Camera Ardente sono i progetti in campo per rafforzare e migliorare una parte dei servizi locali. Fondamentale per la nostra Comunità è il servizio di radiologia, sul quale abbiamo concordato con l’AUSL un rinnovamento complessivo della dotazione tecnologica, mediante l’acquisizione di una nuova macchina radiologica digitale polifunzionale di ultima generazione, che ha trovato finanziamento nell’ambito del programma di investimenti concernenti il PNRR. Tale investimento consente di dismettere progressivamente le apparecchiature obsoloescenti e vetuste, portando ad un miglioramento complessivo del servizio offerto alla cittadinanza. In termini di offerta, l’implementazione della tele-gestione consentirà di rafforzare il servizio stesso".

"Altro servizio altrettanto fondamentale è quello del 118 e del Punto di Primo Soccorso, che è sempre stata al centro delle nostre attenzioni e perplessità – commenta Marco Baccini. In forza di ciò, da luglio 2021 è stata attivata una nuova postazione h12 presso il comune di Sarsina, che ha assicurato un miglioramento nei tempi di soccorso sul Comune di Sarsina, ma anche a tutta l’area di riferimento di Mercato Saraceno, Bagno di Romagna e Verghereto. Dal primo gennaio 2022, inoltre, è stato attuato un riordino complessivo dei trasporti in ambulanza per pazienti non urgenti (per esempio per esecuzione di accertamenti diagnostici), che ha consentito di cessare l’utilizzo dell’ambulaza 118 per queste finalità, garantendo una maggiore presenza per servizi e emergenza urgenza. Sarà inoltre, attivata un’automedica presente nel Punto di Primo Soccorso di San Piero, quale potenziamento del servizio in primo luogo del nostro territorio ed anche della vallata. Aspetto molto importante e strategico per il futuro dei servizi sanitari locali è quello della prossimità delle cure primarie. Nel corso del 2022 – informa il Sindaco – è in programma l’avvio di un progetto consistente nella presa in carico dei pazienti cronici affetti dalle patologie maggiormente prevalenti (diabete, BPCO, Scompenso Cardiaco) all’interno della Casa della Salute dell’Ospedale Angioloni, al fine di migliorare gli esiti di cura e garantire la continuità dell’assistenza tra il personale infermieristico, il Medico di Medicina Generale e gli specialisti interessati (Pneumologi, Diabetologi e Cardiologi)".

"Infine, cercando di realizzare gli obiettivi del nostro mandato, abbiamo avviato una collaborazione con la Direzione dell’AUSL per la riqualificazione della Camera Ardente di San Piero, finalizzata a dare dignità e decoro ad uno dei luoghi che coinvolgono maggiormente l’intimità e la sensibilità della nostra Comunità. A seguito della condivisione di un progetto di ampliamento e riqualificazione strutturale ed impiantistica, Vi possiamo anticipare che prossimamente prenderà avvio la realizzazione delle opere di realizzazione di una nuova Camera Ardente, che sarà dislocata a fianco dell’attuale, con creazione di un adeguato spazio di attesa, due camere di stazionamento delle salme, servizi igienici e pensilina esterna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale, dai nuovi dirigenti al consultorio famigliare: il sindaco fa il punto. "In arrivo una nuova camera ardente"

CesenaToday è in caricamento