Politica Cesenatico

Cesenatico, l'accusa dei grillini: "Scrutatori scelti dai partiti"

Durante l'ultima Assise Comunale, il Movimento 5 Stelle ha presentato una mozione con la quale si proponeva di anteporre giovani, studenti e disoccupati nella selezione degli scrutatori

Il Movimento 5 Stelle di Cesenatico ritorna a parlare del metodo di scelta degli scrutatori. Durante l'ultima Assise Comunale, il Movimento 5 Stelle ha presentato una mozione con la quale si proponeva di anteporre giovani, studenti e disoccupati nella selezione degli scrutatori. "Con questa proposta si voleva dare un segnale di attenzione alle persone senza lavoro, ponendo questo parametro per la scelta tra gli iscritti all'albo degli scrutatori", afferma il consigliere comunale, Alberto Papperini.

"Inoltre, è opportuno sottolineare che uno scrutatore che non possiede un lavoro costa meno allo Stato, con possibilità di risparmio di una parte dei soldi pubblici (allo scrutatore disoccupato spetta solo il compenso per il lavoro svolto, mentre allo "scrutatore-lavoratore" vengono garantite, oltre al compenso, dei recuperi compensativi retribuiti e pagati) - aggiunge Papperini -. La legge garantisce pieno titolo di scelta in capo alla Commissione elettorale, presieduta dal Sindaco, nel senso che questa può individuare in maniera ampiamente discrezionale le modalità di nomina degli scrutatori in occasioni di elezioni. A Cesenatico la consuetudine è la nomina su segnalazione dei partiti, escludendo in tal modo chi non ha conoscenze nella cosiddetta "casta locale". Vale a dire che solo i "preferiti" hanno la possibilità di svolgere il lavoro di scrutatore".

Conclude l'esponente grillino: "Purtroppo, la nostra proposta non ha trovato l'appoggio né della maggioranza, né tanto meno del gruppo di minoranza targato PD. Durante le dichiarazioni di voto in consiglio, il Sindaco ha sollecitato il nostro gruppo ad avanzare nominativi in occasione di prossime elezioni, atteggiamento che rimarca questa prassi ormai consolidata di spartizione delle poltrone. Ci rendiamo conto che l'intervento del Sindaco rappresenta un metodo consolidato che regna a Cesenatico ormai da troppi anni. Per buona sorte di molti cittadini, nelle stanze dei bottoni c'è qualche rappresentante della politica che opera con altri criteri"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, l'accusa dei grillini: "Scrutatori scelti dai partiti"

CesenaToday è in caricamento