rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

Leccio abbattuto, Cesena Siamo Noi: "Se c'era la volontà politica quell'albero si poteva salvare"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Se c'era la volontà politica quell'albero si poteva salvare! La vicenda dell’abbattimento del leccio di fronte alla Malatestiana ci lascia sgomenti per la modalità attraverso cui l'Amministrazione ha affrontato la questione. E pone alcune questioni politiche che riteniamo centrali per la nostra città. Le condizioni ambientali oggi impongono di aumentare la quantità degli alberi in città e che gli alberi esistenti vadano innanzitutto preservati e curati. Il loro abbattimento non è più solo una questione tecnica ma una questione politica! Gli alberi sono un bene comune e come tali devono essere preservati. Il Partito Democratico e Cesena 2024, che guidano la nostra città, devono essere chiari sulle scelte che intendono fare riguardo la manutenzione e la salvaguardia del verde e devono rendere conto alla comunità per le scelte che fanno. Questa vicenda mette in evidenza l’ambiguità e la totale mancanza di trasparenza da parte dell’Amministrazione e lo spregio verso quei cittadini che giustamente si erano mobilitati per salvare quegli alberi e che avevano raccolto migliaia di firme per preservarli, ottenendo dalla passata Amministrazione il loro mantenimento con modifica del progetto originario.

Fa rabbia questo modo di agire dell’Amministrazione che è andata contro le volontà dei propri cittadini e che taglia un albero monumentale senza un preventivo avviso e senza prima spiegarne le motivazioni, senza farlo sapere a tutti coloro che si erano spesi a favore del mantenimento, senza nemmeno anticiparlo al Quartiere. Questo taglio silenzioso, ma soprattutto la modalità con cui l’Amministrazione ha agito pone serie perplessità sul valore che questa Amministrazione assegna alla tanto decantata partecipazione, alla trasparenza e alla co-progettazione. A nostro avviso i cittadini attivi vanno ascoltati e non mortificati, e in questo caso l’Amministrazione si è comportato come un sovrano. Pensiamo che si debba cambiare anche il modo di gestire il verde anteponendo la cura degli alberi al taglio, come viene fatto in altre città . Se il problema di quel leccio era la mancanza di stabilità (da valutare se dovuta ai lavori di scavo come è avvenuto per la realizzazione del marciapiede dietro al nuovo chiosco ai Giardini Savelli), si poteva valutare di puntellarlo come hanno fatto ad esempio a Venezia nella riva dei Giardini Ex Reali o al parco Sigurtà a Valeggio Sul Mincio, con una cifra veramente modesta. Se c'era la volontà politica quell'albero si poteva salvare. Peccato per l’occasione mancata.

Gruppo consiliare Cesena Siamo Noi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leccio abbattuto, Cesena Siamo Noi: "Se c'era la volontà politica quell'albero si poteva salvare"

CesenaToday è in caricamento