rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Politica

Istituzione di un "Tavolo assistenti familiari", approvata la mozione del Partito Democratico

“Sosteniamo le famiglie affinché la scelta di rimanere presso il proprio domicilio non diventi un incubo organizzativo”

Il Rapporto Censis-Tendercapitsal ha rilevato un dato emblematico, e da non sottovalutare, infatti sono oltre 2,8 milioni gli anziani non autosufficienti: il 20,7% degli anziani, l’81% del totale dei non autosufficienti in Italia. Il rischio cresce con l’età e supera il 40% oltre gli ottanta anni. A Cesena, e più in generale nella Valle del Savio, secondo il Piano di Zona Distrettuale per la Salute ed il Benessere Sociale 2018–2020, l’indice di vecchiaia è in costante aumento, comportando di conseguenza anche modifiche nelle strutture familiari. Infatti, l’indice di dipendenza (o carico sociale) nel 2016 era pari al 59,62, ciò significa che 100 persone in età attiva oltre a dover far fronte alle proprie esigenze, hanno teoricamente “in carico” circa altre 60 persone che risultano quindi dipendenti (nel 2008 questo indice era 52,92). Con questo andamento demografico, inoltre, si stima che nel 2030 un italiano ogni 12 sarà anziano e non autosufficiente. Andando poi a osservare la dimensione del fenomeno in ambito lavorativo vediamo come, secondo l’Istat, in Italia sono attivi 1,6 milioni di lavoratori domestici, di cui 850mila regolari e 750mila in nero. Questa la fotografia dell’Istat su un settore che comprende essenzialmente tre figure professionali: colf, badanti e babysitter.

“Sulla base di tutte queste considerazioni come gruppo consiliare del PD Cesena abbiamo presentato e approvato oggi in Aula una mozione, di cui la Consigliera comunale Angela Giunchi è prima firmataria, con cui abbiamo impegnato il Sindaco e la Giunta a istituire un coordinamento per il supporto e l’assistenza alle famiglie nel momento della scelta e l’introduzione di un ‘assistente domiciliare/badante’ con l’intento di individuare un albo delle agenzie del territorio che forniscono intermediazione e reperimento, invitare le agenzie a un tavolo con gli enti coinvolti per arrivare a un protocollo d’intesa circa mansioni, contrattualistica in cui vengono delineati chiaramente i diritti e doveri delle assistenti, le sostituzioni e il supporto durante le assenze, le vacanze e i giorni liberi, così come i giorni di malattia. L’obiettivo di questa mozione – proseguono dal gruppo PD – è il sostegno alle famiglie, perché la scelta di rimanere presso il proprio domicilio non diventi un incubo organizzativo per le stesse. Inoltre, e allo stesso tempo, significa anche sostegno alla genitorialità, alla conciliazione dei tempi di lavoro con i tempi di cura, all’autonomia del singoli con i propri cari e all’interno delle mura domestiche. Infine, ultimo obiettivo ma non meno importante, è quello di una tutela del rapporto di lavoro verso coloro a cui affidiamo le persone più delicate e meno autosufficienti delle nostre famiglie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituzione di un "Tavolo assistenti familiari", approvata la mozione del Partito Democratico

CesenaToday è in caricamento