menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In arrivo un nuovo allevamento di polli, Fratelli d'Italia: "Procedura sotto traccia, siamo preoccupati" 

"Il nuovo insediamento dovrebbe sorgere in via  Cagnona, dove sono presenti dei capannoni avicoli dismessi oramai da più 30 anni"

A San Mauro Pascoli l’intervento urbanistico che dovrebbe portare alla realizzazione di un nuovo  allevamento di polli trova per Fratelli d’Italia qualche domanda e preoccupazione. A manifestarle sono Luca Lucarelli (direzione provinciale FDI) e Kitty Montemaggi (responsabile FDI  Rubicone).  

"Il nuovo insediamento - spiegano - dovrebbe sorgere in via  Cagnona, dove sono presenti dei capannoni avicoli dismessi oramai da più 30 anni e dove la società avendo  acquisito l’area potrà abbattere gli attuali capannoni e costruirne di nuovi aumentando del 20% gli attuali  volumi.  Le nuove metrature, circa 15.000 metri quadrati, andranno a contenere una capacità massima di 295.000  capi di pollame per ogni ciclo produttivo, quindi più di un milione di capi per anno.  Un allevamento intensivo che sta determinando nella popolazione sammaurese non poche preoccupazioni  legate alla futura qualità dell’aria ed alla eventuale svalutazione che ne potrebbe derivare anche dei terreni  e delle abitazioni confinanti. Per FDI anche il fatto che l’amministrazione comunale abbia tenuto questa  procedura sotto traccia , senza informare debitamente la popolazione, determina una mancanza di  partecipazione democratica che invece doveva esserci per la realizzazione di un insediamento così  impattante". 

"Inoltre - proseguono i due esponenti di Fdi - il fatto che venga realizzato in una zona con forte vocazione agricola rischia anche forse di  compromettere quegli sforzi che in questi anni i vari produttori agricoli hanno fatto per alzare il livello  qualitativo della oramai famosa orticoltura sammaurese".  "Visto che la procedura di rilascio della concessione edilizia è ad appannaggio della regione attraverso il  Provvedimento autorizzatorio unico regionale, come FDI comprensorio Cesena e FDI della Valle del  Rubicone abbiamo già interessato il gruppo Regionale di Fratelli d’Italia di verificare la procedura  regionale al fine di entrare nel merito anche delle scelte politiche che vogliono portare un nuovo  allevamento intensivo con quelle capacità all’interno di un’area con forte vocazione agricola e non lontana  dal centro del paese", concludono Montemaggi e Lucarelli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento