Siccità, Forza Italia in parlamento: "Lago di Quarto importante risorsa idrica da sfruttare"

E' quanto afferma il presidente di Forza Italia Emilia Romagna, Elio Massimo Palmizio, che ha presentato un'interrogazione in parlamento

"Il problema dell’acqua in Romagna sarebbe di facile risoluzione se si sfruttasse meglio il lago di Quarto". E' quanto afferma il presidente di Forza Italia Emilia Romagna, Elio Massimo Palmizio, che ha presentato un'interrogazione in parlamento. "I principali corsi d’acqua che si immettono nelle acque del lago sono il Savio e il torrente la Para - illustra l'esponente azzurro -. Da decenni si ipotizza uno sfruttamento intensivo, mai realmente messo in pratica, delle acque per scopi di rifornimento idrico".

Ricorda Palmizio: "Già nel 1991 vennero firmati protocolli d’intesa che prospettavano di derivare dal Savio e dai bacini adiacenti circa 25 milioni di metri cubi d’acqua all’anno, da potabilizzare sia con l’impianto di Capaccio di Santa Sofia, sia con un nuovo impianto da realizzare per le acque del lago di Quarto. Nel 1997 l’assemblea di “Romagna Acque” oggi “Romagna Acque-Società delle Fonti” approvò un piano di intervento comprendente questi progetti, grosso modo invariati, a parte una diminuzione dei prelievi idrici previsti".

"Nel 2007 il sindaco di Sarsina dell’epoca (Lorenzo Cappelli) scrisse a Regione, Province e Comuni per sollecitare la prosecuzione del progetto per lo sfruttamento delle acque del Savio e dei bacini adiacenti - continua -. Solo nel 2009, però, venne completato un primo stralcio dei lavori per la pulizia delle acque ed il ripristino del lago, come da accordi intercorsi tra Ministero dell’ambiente, Regione ed Enel fin dal 1994. Ll’attuale sindaco di Sarsina, Luigino Mengaccini, ha rilanciato l’iniziativa del progetto di utilizzo del lago di Quarto come risorsa idrica, ripartendo dal disegno originario avallato dall’allora presidente di Romagna Acque, Giorgio Zanniboni".

Martedì scorso il Consiglio comunale ha deciso, inoltre, di stanziare 30mila euro dell’avanzo di bilancio per avviare un progetto di valorizzazione turistica e naturalistica dell’area del lago, gestito direttamente dall’amministrazione comunale. "Trovo la delibera delsindaco Mengaccini e della sua giunta lodevole e lungimirante per questo ho presentato una interrogazione parlamentare al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare affinchè solleciti la Regione Emilia Romagna a valorizzare il lago di Quarto dal punto di vista ambientale, paesaggistico e turistico e per realizzare finalmente il progetto che permetterebbe di inquadrare le acque del lago come un’importantissima risorsa idrica ed idroelettrica di importanza nazionale, considerato anche il fatto che, da sempre, il lago di Quarto lavora a regime ridottissimo, senza che il Ministero preposto sia mai intervenuto per raddrizzare la situazione", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento