menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fabbri (Verdi): "Il Comune cementifica altri 24mila mq"

Sbarca mercoledì in Consiglio comunale l'approvazione definitiva della Variante al Prg adottata un anno fa. "Nulla di nuovo sotto il cielo di Cesena".

Sbarca mercoledì in Consiglio comunale l'approvazione definitiva della Variante al Prg adottata un anno fa. “Nulla di nuovo sotto il cielo di Cesena: anche questa Giunta Lucchi-Moretti, in stretta continuità con la Giunta Conti-Andreucci precedente, continua ad attuare espansioni edilizie ingiustificate nel territorio. L'odore del cemento piace tanto anche a questa amministrazione. Il problema del consumo di suolo a Cesena non è ritenuto un problema”. Parole di Davide Fbbri, esponente dei Verdi.

“Per fortuna la Provincia, ente sovracomunale obbligato a fornire pareri importanti sulle delibere di Varianti al PRG, mette una pezza a previsioni sbagliate e irresponsabili dal punto di vista ambientale del Comune di Cesena, e blocca le aree edificabili in zona agricola che disinvoltamente il Sindaco Lucchi e l'Assessore all'Urbanistica Moretti avevano proposto tramite adozione di Variante al PRG un anno fa in Consiglio Comunale. Con questa Variante al PRG, il Comune di Cesena cementifica e consuma altri 24.533 mq di territorio da destinare ad aree produttive. Sarebbero stati 33.070 i mq di produttivo in più, se non fosse che la Provincia giustamente propone lo stralcio di ben 8.537 mq di produttivo: il Comune in fase di adozione aveva proposto l'edificabilità di lotti produttivi in area agricola, una vera e propria assurdità urbanistica. La Provincia boccia senza mezzi termini alcune scelte non sostenibili dal punto di vista ambientale: La Provincia chiede: l'eliminazione dell'area edificabile in zona agricola della ditta Aldebaran (ipotizzato un centro logistico per lo smistamento degli imballaggi per l'ortofrutta in piena zona agricola! Questi progetti si realizzano nelle aree industriali-artigianali! A Cesena sono circa 80 i capannoni inutilizzati); si chiede l'eliminazione dell'area edificabile in zona agricola della ditta Autotrasporti Biondi; si chiede di riconsiderare la previsione edificabile della ditta Biondi e Grassi in via Pisignano a San Giorgio in zona agricola; si ritiene che siano eccessivi gli 800 mq di ampliamento della ditta F.lli Barducci a Ruffio in zona agricola; è eccessiva l'altezza dell'albergo (30 metri) previsto all'interno della polisportiva Martorano; si fa richiesta di piano urbanistico attuativo per Technogym (due nuovi lotti) a Calabrina, anziché consentire alla ditta la concessione di un permesso di costruire diretto”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento