menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, Vietina (Forza Italia): "Con Rossi Cesena tornerà la locomotiva dello sviluppo"

All'incontro ha partecipato anche Simona Vietina, parlamentare azzurra e sindaco di Tredozio

Venerdì pomeriggio a Cesena Forza Italia ha incontrato il candidato sindaco Andrea Rossi. All'incontro ha partecipato anche Simona Vietina, parlamentare azzurra e sindaco di Tredozio. "Cesena è uno dei cuori pulsanti della Romagna, e non solo per la tradizione sportiva. Tuttavia è una città a cui sono state tarpate le ali, che è stata privata di molteplici opportunità di crescita e sviluppo. Soprattutto negli ultimi vent'anni la gestione Ds-Pds-Pd ha creato una sistema di potere, di gestione della cosa pubblica, di parallelismo tra vita politica ed economica, che ha fatto perdere posizioni al centro malatestiano", la premessa della deputata.

"Ora con Andrea Rossi e il centrodestra finalmente unito attorno a un candidato espressione di un mondo civico, a Cesena possiamo dare un'alternativa - aggiunge - E non solo di governo della città: il progetto a cui la coalizione ha lavorato mi sembra proiettato al futuro, ma con tante misure concrete e applicabili sin da subito. Un mix, e lo dico anche da sindaco, vincente. Una proposta coinvolgente che può dare fiducia a tutti coloro che sono demoralizzati o scoraggiati dopo l'incontrastato dominio rosso che ha caratterizzato Cesena. Sulla sicurezza c'è bisogno di una risposta forte: dopo aver minimizzato il problema per anni, la sicurezza è diventata un'emergenza. Anche perché è stato lasciato spazio al degrado urbano e i grandi progetti che dovevano rianimare la città si sono rivelati un fallimento. Citare piazza della Libertà è uno sport sin troppo facile, me ne rendo perfettamente conto, ma per chi come me arriva da fuori, e la ricorda come un comodo parcheggio, vederla oggi così vuota, senza un'anima, dopo oltre tre milioni di euro spesi e tante promesse fatte, è un colpo al cuore. Piazza della Libertà è lo specchio di un modo di amministrare tipico della sinistra e del Pd: arrogante, senza confronto, senza il coraggio di tornare sui propri passi davanti a errori clamorosi. Alle urne ci pensaranno i cittadini a tornare sui loro passi e a impartire una bella lezione alla sinistra cesenate".

"Il nostro Andrea Rossi sta conducendo una bella campagna elettorale: propositiva, vicina alla gente, al fianco delle imprese, a contatto con le associazioni. Cesena può tornare ad essere una locomotiva dello sviluppo della Romagna - sottolinea Vietina - ma è indispensabile ridare un'identità a questa città. Dimentichiamo il passato senza perdere di vista le grandi tradizioni presenti in questo territorio: turismo e agricoltura possono essere due grandi volani; il tessuto imprenditoriale cesenate, pur ferito dalla crisi, ha ancora tante energie da spendere. Ma il Comune deve metterci del suo. Il tema delle infrastrutture deve tornare in cima all'agenda amministrativa: Cesena ha una collocazione logistica invidiabile ma incompleta, il Lotto zero della Secante e un miglioramento delle condizioni della E45 non sono più rinviabili, così come un miglior collegamento con la vicina Forlì. Vorrei concludere con una piccola nota politica. Sui giornali leggo che Enzo Lattuca parla di Andrea Rossi come il candidato della destra, facendo spesso riferimento a un estremismo che non esiste. La natura civica del nostro candidato è un grande valore e Rossi è sostenuto da una forza liberale e moderata come Forza Italia - conclude Simona Vietina - che da anni lavora sul territorio con consiglieri, iscritti e simpatizzanti di grande qualità e che sarà l'ago della bilancia di queste elezioni amministrative".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento