Politica

Controllo del Vicinato, il sindaco: "Il progetto sta raccogliendo il consenso dei cesenati"

Lucchi fuga i dubbi della consigliera del M5S Guiduzzi: "Progetto partecipato, il programma di presentazione nei quartieri va avanti"

Il Sindaco Paolo Lucchi ha fornito una risposta in Consiglio comunale all’interpellanza della consigliera Natascia Guiduzzi del M5S, il tema è quello molto attuale del controllo di vicinato.

"Lo scorso 20 novembre - spiega il sindaco -  è stato approvato, con deliberazione di Giunta, il progetto del Controllo di vicinato, che mira a promuovere la collaborazione fra i cittadini e le Forze dell’Ordine, per la promozione della sicurezza urbana, tramite la creazione di una rete di contatti qualificati, con il coinvolgimento di volontari che svolgano una funzione di ascolto e di monitoraggio sul territorio, a supporto dell’attività delle forze dell’ordine".

"Successivamente, è stato sottoscritto, come necessario, il protocollo d'intesa con la Prefettura, indispensabile per la concretizzazione del percorso. Dopodiché, a cura del Comandante della nostra Polizia Municipale Giovanni Colloredo, ed in accordo con il Coordinatore del Collegio dei Presidenti di Quartiere Fabio Pezzi, sono stati attivati contatti con i Presidenti di Quartiere e, proprio il 4 marzo scorso, si è tenuto alla loro presenza un incontro formale, nel corso del quale si è iniziato a valutare i luoghi nei quali sia prioritaria l'attivazione del controllo di vicinato, anche a seguito di specifici incontri con i cittadini, nell’ambito di un coordinamento garantito dai Quartieri stessi, come stabilito nel nostro Protocollo, che definisce modalità di attivazione e di attuazione del controllo territoriale".

"Inoltre, - prosegue il primo cittadino - durante lo stesso incontro i Presidenti di quartiere hanno incontrato i protagonisti dei gruppi di vicinato di Poggio Torriana, per esaminare il loro Piano, già concretizzato".

"Stante questo percorso, ritengo non opportuno – ed anzi inspiegabile alla luce, lo avrà letto sulle cronache di stampa, dell’esito di riunioni partecipate, che stanno tra l’altro raccogliendo consensi, attenzioni, disponibilità, tra tanti cesenati - interrompere il programma di presentazione nei quartieri del progetto di Controllo di vicinato, come lei pare auspicare con la sua interpellanza".

"Ed anzi personalmente - rimarca il sindaco - la invito a riflettere su ciò che ha scritto ed a valutare che forse varrebbe la pena di viverne gli effetti non al chiuso di una Commissione Consigliare, ma affrontando l’esperienza, non usuale per tutti, di un’Assemblea di Quartiere. La prossima delle quali in cui il Comandante Colloredo presenterà il progetto (presentazione che, ad oggi, è già avvenuta nei quartieri Cervese Nord, Ravennate e Al Mare), si terrà il prossimo 16 aprile al Quartiere Rubicone. E non dubito che il Presidente Giacomo Zoffoli sarebbe ben lieto di ospitarla presso la sede di Calisese".

"Se non le fosse invece possibile partecipare di persona agli incontri nei Quartieri, ovviamente, il progetto approvato dalla Giunta è disponibile e consultabile, per approfondimenti e studio, sul nostro Albo Pretorio. Dopodiché, - conclude Lucchi - se lo vorrà e se lo riterrà ancora utile, nulla osta naturalmente alla convocazione di una Commissione di presentazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controllo del Vicinato, il sindaco: "Il progetto sta raccogliendo il consenso dei cesenati"

CesenaToday è in caricamento