menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura E45, ristori per le imprese danneggiate. Bulbi (Pd): "L'emendamento deve essere accolto"

“Queste imprese e queste categorie – spiega Bulbi - hanno subito gravi danni, anche senza sospendere l'attività, ed è giusto che vengano risarcite, come hanno richiesto anche le organizzazioni di categoria che le tutelano"

“Un passo avanti importante per riconoscere il contributo una tantum fino a 15.000 euro a tutte quelle imprese che abbiano subito maggiori costi (e quindi non solo abbiano sospeso) l'attività a causa del sequestro del viadotto Puleto”. Lo annuncia il consigliere regionale Massimo Bulbi che, raccogliendo le istanze sul territorio e in particolare sulla Valle del Savio che subì gravi danni dalla chiusura della E45, si è mosso in questi mesi per poter togliere quell'ostacolo inserito nella legge che non consente di indennizzare tutte le categorie colpite.

“Queste imprese e queste categorie – spiega Bulbi - hanno subito gravi danni, anche senza sospendere l'attività, ed è giusto che vengano risarcite, come hanno richiesto anche le organizzazioni di categoria che le tutelano. In questi mesi è stato proposto per ben due volte l'emendamento con l'intento di modificare la legge che consente di indennizzare le imprese che hanno subito danni. Purtroppo con motivazioni non corrispondenti alla realtà (“per mancanza di fondi” cosa non vera in quanto i fondi sono già stati stanziati e assegnati alle regioni interessate. Per l'Emilia-Romagna oltre 5 milioni di euro) è stato considerato inammissibile. La notizia positiva è che l'Onorevole Marco di Maio, facendo seguito anche alle istanze presentate oltre che dal sottoscritto anche dalle Associazioni di categoria e dai Sindaci del territorio, ha ripresentato l'emendamento al Decreto Mille Proroghe. Come già avvenuto in precedenti provvedimenti con l'emendamento presentato da altri parlamentari, la proposta era stata dichiarata inammissibile, ma l’On.Di Maio ha presentato ricorso ben motivato alla dichiarazione di inammissibilità emessa dalla Commissione e l’emendamento è così stato accolto, consentendo la sua riammissione alla discussione. A questo punto comincia la parte più difficile, cioè quella dell'approvazione vera e propria dell'emendamento".

“Ciò in cui confido, e faccio appello a tutti i Parlamentari romagnoli di tutte le forze politiche - sottolinea Bulbi - è di sostenere e attivarsi affinché questo emendamento) venga accolto. Approvando così la norma si riconoscerà il contributo una tantum fino a 15.000 euro alle imprese, ai titolari di agenzia e di rappresentanza commerciali e a tutti gli autonomi che abbiano subito maggiori costi (e quindi non solo abbiano sospeso l'attività a causa della chiusura della Strada SS 3bis Tiberina E45 Orte Ravenna, dal Km 168 + 200 al km 162 + 698, per il sequestro del viadotto Puleto). Si darà così una risposta a lunga attesa alle imprese delle zone colpite dalla chiusura del viadotto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento