Il M5S di Cesena dice no alla fusione Hera-Acegas

Guiduzzi: "Sempre più solo il Pd nei Comuni soci di Hera. Gli alleati (Idv e Sel) lo abbandonano da Ravenna a Forlì". Il Movimento grillino è contro la fusione

"Sempre più solo il Pd nei Comuni soci di Hera, la multiutility dispensatrice di dividendi, contributi e poltrone, nel tentativo di far approvare la delibera di fusione con AcegasAps. Gli alleati (Idv e Sel) lo abbandonano da Ravenna, dove la maggioranza si è spaccata e l’assessore al bilancio si è rifiutato di presentare la delibera in consiglio, a Forlì, dove il sindaco Roberto Balzani e il Pd sono contrari al matrimonio". Inizia così un comunicato del M5S di Cesena.

"La fusione - spiega Natascia Guiduzzi in una nota - ha creato scompiglio anche a Bologna, maggiore azionista di Hera, dove la seduta del 8 ottobre è stata interrotta più volte a causa delle manifestazioni in aula dei Comitati Acqua Pubblica. A Formigine la delibera non è passata, come a Porretta, Predappio, Cesenatico e Civitella. Questa fusione scellerata si sarebbe dovuta discutere a lungo tra i cesenati prima dell'approdo in Consiglio comunale. Ma così non è stato in quanto la nostra miope amministrazione sostiene la fusione adducendo confuse motivazioni di economie di scala, senza aver visionato il piano industriale in commissione e senza che i rappresentanti nel Cda di Hera (tra cui il referente del Comune Roberto Sacchetti) venisse a spiegare ai consiglieri i dettagli della fusione".

"L’operazione, - sottolinea la consigliera - concepita dai manager Hera senza consultare i cittadini (che sono i veri proprietari dell’azienda), conferma la volontà di gestire i servizi pubblici locali con una logica privatistica di mercato, nonostante gli italiani nel referendum del 2011 si siano pronunciati contrariamente e la Corte Costituzionale sia intervenuta (sentenze 199 e 200 del 2012) per ribadire l’esito referendario. I ministri Passera e Monti hanno benedetto l’operazione con l’ingresso della Cassa depositi e prestiti nel capitale di Hera, ma così facendo ai territori verrà scippata la gestione dei servizi pubblici locali per consegnarli al mercato e i Comuni emiliano-romagnoli non conteranno più nulla".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con questa fusione, il rischio è che le bollette di acqua e rifiuti continueranno ad aumentare in modo spropositato, come il numero di dirigenti e manager strapagati, che già oggi ci costano 19 milioni di euro l’anno. La ricchezza prodotta se la intascheranno sempre di più i privati (già oltre il 40% dei dividendi). Cesena 5 stelle non vuole contribuire in alcun modo all’ultimo atto espropriativo della sovranità popolare nella gestione dei servizi pubblici locali e voterà contro alla delibera. Fedele alla linea politica tenuta in questi anni continuerà a battersi al fianco dei cittadini".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

  • Titolare del chiosco e attrice, una cesenate protagonista in tv ai "Soliti ignoti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento