Politica

Centro storico, Rossi svela la sua 'ricetta' per il rilancio del commercio: "Un piano condiviso"

Il candidato del centrodestra illustra in sei punti la sua 'ricetta' per rilanciare il commercio nel centro storico

Il candidato sindaco del centrodestra Andrea Rossi illustra la sua 'ricetta' per il rilancio del commercio nel centro storico. Lo fa postando un video su Facebook in cui viene intervistata la titolare di un noto negozio e elencando in sei punti il suo piano.

"Un progetto di rilancio condiviso - spiega Rossi - dopo anni di decisioni imposte unilateralmente dall'alto, metteremo attorno ad un tavolo tutti i soggetti - a vario titolo - interessati al centro storico e, con un approccio impostato sull'ascolto, assembleremo un progetto il più possibile condiviso".

 Rossi propone la figura del City Manager: "Individueremo una figura altamente profilata che, per competenze e know-how, sia in grado di seguire costantemente la realizzazione del piano di rilancio, ponendosi come ricettore di proposte e come trade d'union tra cittadini, operatori ed ente pubblico".

Per quanto riguarda il problema parcheggi: "Non si può pensare di rilanciare il commercio se, come avvenuto negli ultimi anni, si decide politicamente di isolare il centro storico. Se - per fare un esempio - All'Iper Rubicone togliamo i cinquemila parcheggi esterni, quel centro commerciale in poche settimane si spegne. Allo stesso modo, non si può pensare ad un serio progetto a favore dei commercianti di Cesena senza studiare, in parallelo, un funzionale piano della sosta a ridosso del centro storico".

Fondamentale secondo il candidato della lista civica Cambiamo anche lo "Snellimento delle pratiche e dei regolamenti edilizi. Agevoleremo l'insediamento o l'accorpamento di nuove attività in centro, snellendo le procedure burocratiche e rendendo meno complessi i percorsi istituzionali per ottenere permessi e certificazioni".

Sui negozi sfitti: "Coinvolgeremo i proprietari degli immobili sfitti e, intercettando le aspettative della domanda e le esigenze dell'offerta, arriveremo ad una sintesi virtuosa che sblocchi molte situazioni con l'obiettivo di provare ad alzare, in una sola legislatura, tutte le serrande del centro. In ogni caso, per evitare processi di degrado e di desertificazione, anche i negozi sfitti - in attesa di riaprire - hanno il dovere di offrire alla collettività, sul piano estetico, una situazione decorosa".

Fondamentale infine, secondo Rossi, anche un piano eventi: "Serve un'accurata pianificazione di iniziative eterogenea che intercetti una clientela più numerosa e socialmente trasversale. Gli eventi devono aumentare nel numero e nella qualità per cercare di rilanciare, soprattutto nei fine settimana, le vie dello shopping".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico, Rossi svela la sua 'ricetta' per il rilancio del commercio: "Un piano condiviso"

CesenaToday è in caricamento