Attacchi dei lupi. Dalla Regione contributi per coprire il 100% dei danni

Aiuti per rafforzare i dispositivi di prevenzione e indennizzo al 100% del valore degli animali predati. Sono i contributi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna

Aiuti per rafforzare i dispositivi di prevenzione e indennizzo al 100% del valore degli animali predati. «Sono i contributi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna con mezzi propri per sostenere gli allevatori che devono convivere con un rischio di impresa come i lupi – spiega il consigliere regionale Pd, Tiziano Alessandrini, vice presidente della commissione Politiche economiche -. Comuni, Province, Regione o Stato non possono controllare la presenza di questo predatore, considerato specie protetta, in virtù delle norme europee che ne stabiliscono la protezione rigorosa in tutti i Paesi dell’Unione, proibendone espressamente il disturbo, l’uccisione, la detenzione e il commercio».


Entrando nel merito, «all’assessorato alle Politiche per la salute della Regione spetta la competenza in materia di risarcimento dei danni – illustra Alessandrini -. Gli agricoltori, in caso di attacco, devono rivolgersi ai servizi veterinari delle Ausl di appartenenza, che eseguono i rilievi necessari. Per ottenere finanziamenti per interventi di prevenzione, come la messa in opera di recinzioni fisse o elettrificate, insieme all’acquisto di cani da guardia appositamente addestrati, gli allevatori possono invece rivolgersi alle Province».

Infine, «nel Programma regionale di sviluppo rurale 2007-2013 per le aziende agricole è prevista una misura finanziaria che dispone contributi per interventi mirati alla prevenzione dei danni da fauna selvatica, con riferimento ai siti della Rete Natura 2000 e alle zone di protezione interdette alla caccia – conclude Alessandrini -. Molti allevatori hanno utilizzato queste opportunità riducendo in modo significativo il numero e la dannosità degli attacchi. Gli uffici della Regione e delle Province sono a disposizione degli interessati per tutte le informazioni del caso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento