Amministrative 2014, Gilberto Zoffoli: "L'alternativa adesso c'è"

"Foro Annonario, Nuova Malatestiana, nuovi camminamenti alla Rocca: dopo cinque anni di mortificazione del centro con tasse alle stelle per le imprese, introduzione di Icarus e stretta sulla sosta col potenziamento dei controlli..."

"Foro Annonario, Nuova Malatestiana, nuovi camminamenti alla Rocca: dopo cinque anni di mortificazione del centro con tasse alle stelle per le imprese, introduzione di Icarus e stretta sulla sosta col potenziamento dei controlli, a pochi mesi dalle elezioni il sindaco Paolo Lucchi si ricorda anche di questa importantissima zona della città. E con fuochi d’artificio orchestrati ad hoc quanto a tempestività, cerca di far dimenticare i pasticci combinati dalla sua giunta". E' quanto ha detto Gilberto Zoffoli, candidato sindaco a Cesena per la coalizione "Forza Italia / Udc– Nuovo Centro destra Pri per fermare il declino / Fratelli d’Italia - An"

"Noi ribadiamo con forza che il centro non può e non deve diventare una cattedrale nel deserto, come sta accadendo ad altre città della Romagna amministrate dalla sinistra. Basti vedere cosa è accaduto alla vicina Forlì. Per questo è necessario intervenire subito con almeno tre tipi di interventi, allo scopo di riportare in centro i cesenati, ora scoraggiati dai più facilmente raggiungibili centri commerciali dove hanno trovato posto nella maggior parte dei casi realtà vicine alla sinistra (come Coop e Conad). Ecco quello che proponiamo come coalizione per rilanciare il centro di Cesena".
 
"Nuovo parcheggio interrato. Non solo il parcheggio in piazza della Libertà va conservato, ma ne serve un altro per permettere di avvicinare le auto. E’ vero che il nostro centro storico non prevede distanze a piedi particolarmente impegnative, ma non tutti possono permettersi di camminare a lungo, e i tempi stretti della vita moderna finiscono col far preferire le aree dove ci sono parcheggi certi, comodi e gratuiti. Noi non possiamo ignorare questa dinamica quando pensiamo al piano sosta del centro. Sarebbe semplicemente ingenuo" continua ancora il candidato sindaco Zoffoli.

"Stop a Icarus. Si tratta di un sistema sproporzionato per Cesena, che fa sentire distante il centro e finisce col penalizzare molti residenti fuori città che, ignari, incappano nelle telecamere. Col risultato di danneggiare una delle più grandi risorse della nostra città: la presenza di numerosi visitatori dalle aree limitrofe. Per questo spegneremo l’impianto di Icarus entro i primi 100 giorni di amministrazione e riconvertiremo le telecamere per la videosorveglianza a tutela della sicurezza pubblica, soprattutto nelle frazioni. La ztl ci deve essere, ma per tutelarla sono sufficienti i controlli della Municipale. Meno tasse per gli esercenti con attività nel cuore di Cesena. Noi vogliamo abbassare le tasse a tutte le imprese per rilanciare economia e lavoro. Ma per il centro di cesena abbiamo pensato ad un trattamento speciale. Ovvero entro i primi cento giorni l’eliminazione completa della tassa di occupazione del suolo pubblico (riduzione del 30% è per le attività fuori dal centro). L’agevolazione si somma al piano per tutte le aziende: meno 1 punto di Imu e niente tasse per 2 anni alle nuove imprese che si insediano a Cesena creando nuovi posti di lavoro. Nessun aumento di Irpef e altri oneri tributari. Senza imprese il centro è morto. L’alternativa ora c’è. I cesenati possono scegliere di cambiare la loro città e il loro futuro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento