Vento forte e mare mosso, c'è il rischio mareggiate: scatta l'allerta meteo

La Protezione Civile ha diramato un'allerta arancione per la fascia costiera e gialla per il settore pianeggiante per "vento"

Si annuncia un martedì piuttosto turbolento lungo la fascia costiera. Il rapido ingresso di aria più fredda sull'Adriatico si manifesterà con un'intensificazione della ventilazione dai quadranti nord-orientali, con raffiche piuttosto intense. L'evoluzione vedrà una rapida attenuazione dei fenomeni già nel corso del pomeriggio. La Protezione Civile ha diramato un'allerta arancione per la fascia costiera e gialla per il settore pianeggiante per "vento". Recita il bollettino: "Nelle prime ore di martedì e nel corso della mattinata, il veloce passaggio di un fronte freddo sul settore adriatico settentrionale determinerà un deciso aumento della ventilazione di Bora da nord-est sul mare e sui settori costieri della regione. Sono previsti sui settori litoranei e sul mare venti con valori di intensità fino a Beaufort 9 (74-88 km/h) e raffiche localmente anche superiori".

"Nelle aree di pianura adiacenti al settore costiero sono previsti venti fino a Beaufort 8 (62-73 km/h) - viene aggiunto -. Contestualmente avremo anche mare al largo fino ad agitato con altezza dell'onda attorno a 3 metri proveniente da est, nord-est e fino a 2,5 m sottocosta con un rapido innalzamento dell'onda. Potranno verificarsi anche localizzate erosioni dei litorali. I fenomeni saranno in attenuazione nella seconda parte della giornata. Sono attese anche locali precipitazioni che potranno assumere carattere di rovescio o temporale più probabili sulle aree nord-orientali di bassa pianura prossime al corso del Po".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni a seguire, informa il servizio meteorologico dell'Arpae, "la presenza di un campo di alta pressione di origine sub-tropicale sul bacino del Mediterraneo favorirà condizioni di tempo stabile e soleggiato sulla nostra regione per gran parte del periodo considerato, a parte possibili addensamenti pomeridiani sui rilievi appenninici. Solo alla fine del periodo in esame il transito di un'onda depressionaria in area alpina potrebbe favorire un incremento dell'instabilità. Le temperature sono previste inizialmente in lieve aumento, con valori massimi fino a 33/35°C nelle aree pianeggianti interne, in leggera diminuzione a fine periodo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento