Giovedì, 29 Luglio 2021
life

Bolletta elettronica, un flyer in bolletta per rilanciare l’obiettivo: 1.000 nuovi alberi

Sono già 6 nel Cesenate e Rubicone i Comuni che hanno aderito al rilancio della campagna. E con la prossima bolletta sarà inviato a tutti cittadini un pratico flyer sul progetto, per favorire il raggiungimento del nuovo obiettivo

In anticipo di due anni. Questi i tempi nei quali la campagna di Hera “Elimina la bolletta. Regala un albero alla tua città” ha raggiunto e superato il suo primo obiettivo: 100.000 adesioni alla bolletta on-line, che hanno determinato l’assegnazione di 2mila nuovi alberi da piantare in aree urbane individuate assieme ai Comuni aderenti. Un grande successo che ha portato Hera a rilanciare con una nuova sfida: raccogliere ulteriori 50.000 adesioni per incrementare il verde delle nostre città con altri 1.000 alberi, uno ogni 50 adesioni. Sono già 6 nel Cesenate e Rubicone i Comuni che hanno aderito al rilancio della campagna. E con la prossima bolletta sarà inviato a tutti cittadini un pratico flyer sul progetto, per favorire il raggiungimento del nuovo obiettivo.

Un progetto di sostenibilità ambientale a favore del territorio - Il flyer allegato alla bolletta, infatti, ha l’obiettivo di invitare chi ancora non l’avesse fatto a scegliere la bolletta on-line, contribuendo così alla creazione di nuove aree verdi a disposizione di tutta la comunità. E mentre aumenta il verde, calano carta e CO2: le 50mila nuove adesioni, in particolare, permetteranno di evitare l’emissione di 22 tonnellate annue di CO2 associate alla produzione, stampa e recapito della bolletta cartacea e quasi 1.200.000 fogli di carta, che si aggiungono ai 2.364.000 già risparmiati con le prime 100.000 adesioni.

74 i Comuni aderenti, tra questi 6 sono nell’area di Forlì-Cesena - Al rilancio della campagna hanno aderito complessivamente 74 Comuni presenti sul territorio servito da Hera. Di questi, i 34 sopra i 15.000 abitanti si aggiudicheranno 900 alberi (a ciascun Comune verrà donato un numero di alberi in proporzione ai residenti) mentre i 40 Comuni più piccoli formeranno una graduatoria nella quale verranno premiati, con 20 alberi ciascuno, i 5 che avranno ottenuto i migliori risultati. Sul territorio di Forlì-Cesena Comuni aderenti sono 6: Cesena, Cesenatico, Savignano sul Rubicone, San Mauro Pascoli, Gambettola e Roncofreddo, per un totale di 75 alberi previsti. (di cui 35 a Cesena, 20 a Cesenatico e 20 a Savignano). I Comuni più piccoli, con meno di 15.000 abitanti  (San Mauro Pascoli, Gambettola e Roncofreddo) potranno invece concorrere alla graduatoria per i primi 5 posti.

Questi alberi andranno ad aggiungersi a quelli già assegnati nella prima fase della campagna. Dall’autunno 2013 ad oggi sono stati, infatti, piantati nell’area di Forlì-Cesena 300 alberi così suddivisi: 85 alberi nel parco della fattoria dell’Ospitalità dell’Anffas di via Maccanone a Cesena; 21 nel parco di Via Dragoni a Forlì; 35 a Cesenatico (20 nella pineta di Zadina e 15 nella Scuola materna di via Canale Bonificazione a Sala): 30 a San Mauro Pascoli nelle aree verdi di via Ticino e via Amendola, 30 a Savignano sul Rubicone nel Parco Secondo Casadei e nell’area sgambamento cani a ridosso del torrente Rio Salto e 20 alberi a Sogliano al Rubicone nell’area verde adiacente al plesso scolastico A. Piscaglia. A questi si aggiungono ulteriori 79 alberi che saranno piantumati nell’autunno-inverso 2015-16 nel nuovissimo Parco del Foro Boario di Forlì, ancora in fase di realizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolletta elettronica, un flyer in bolletta per rilanciare l’obiettivo: 1.000 nuovi alberi

CesenaToday è in caricamento