Venerdì, 24 Settembre 2021
life

Grazie alla bolletta elettronica piantati gli ultimi 35 alberi nell'area verde della fattoria dell'Ospitalità di Anffas

L’iniziativa di Hera, partita a novembre 2012, doveva concludersi alla fine del 2016, ma l’obiettivo delle 100.000 adesioni è stato raggiunto a novembre 2014, con largo anticipo rispetto ai tempi previsti

Sono stati piantati in questi giorni nell’area verde della Fattoria dell’Ospitalità di Anffas in via Maccanone gli ultimi 35 alberi dei 120 previsti dalla campagna di Hera “Elimina la bolletta. Regala un albero alla tua città”, che promuove il passaggio dalla bolletta cartacea a quella on-line, legando il risultato alla piantumazione di alberi. Grazie ad oltre 6.000 cittadini di Cesena aderenti all’iniziativa, Hera ha potuto infatti donare alla Fattoria di via Maccanone in tutto 120 alberi (bagolari, ciliegi selvatici, frassini, ontani neri, salici bianchi e tigli selvatici), 85 dei quali erano già stati piantumati nel 2015: i primi 40 in occasione dell’inaugurazione della struttura Anffas e i successivi 45 in dicembre.

L’iniziativa di Hera, partita a novembre 2012, doveva concludersi alla fine del 2016, ma l’obiettivo delle 100.000 adesioni è stato raggiunto a novembre 2014, con largo anticipo rispetto ai tempi previsti. La scelta ecologica dei cittadini è stata premiata con la piantumazione di 2.000 alberi complessivi (1 ogni 50 adesioni) nelle aree individuate nei rispettivi territori dai Comuni che collaborano con Hera alla realizzazione dell’iniziativa. Visto il successo, a giugno 2015 Hera ha rilanciato la campagna con il nuovo obiettivo di raggiungere ulteriori 50.000 nuove adesioni, che porteranno alla piantumazione di altri 1.000 alberi, per un totale di 3.000 piante. In poco meno di dieci mesi dal nuovo rilancio anche questo traguardo è stato già raggiunto.

Al raggiungimento del risultato hanno contribuito, oltre alla promozione del progetto anche da parte dei 74 Comuni partner, i nuovi servizi on-line per i clienti di Hera e la scelta di elaborare offerte a mercato libero con un’Opzione Natura che prevede, tra l’altro, l’invio elettronico della bolletta e la fornitura di energia verde. Gli obiettivi raggiunti con le due edizioni della campagna permettono di evitare ogni anno la stampa e il recapito fisico di circa 800 mila bollette e quindi di evitare l’utilizzo di oltre 3.600.000 fogli di carta e l’emissione di 67 tonnellate di CO2 associate alla produzione, stampa e recapito della bolletta cartacea. A questi benefici ambientali si aggiungono quelli collegati ai nuovi alberi che assorbono complessivamente 300 tonnellate di CO2 ogni anno. Inoltre, piantando gli alberi nei centri urbani, l’iniziativa contribuisce a contenere l’effetto “isola di calore”, tipico di quelle aree, e ad assorbire inquinanti gassosi e polveri sottili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grazie alla bolletta elettronica piantati gli ultimi 35 alberi nell'area verde della fattoria dell'Ospitalità di Anffas

CesenaToday è in caricamento