Eventi

Il Si Fest ospita il progetto "Reset": così la fotografia lancia la rigenerazione umana

Parte la open call del progetto fotografico che riunisce cinque festival. Savignano ospiterà le mostre dei progetti selezionati

Da lunedì 12 aprile la rete Sistema Festival Fotografia, che coinvolge anche il Si Fest di Savignano, lancia la open call "Reset", un'iniziativa per raccontare la società contemporanea, indetta nell’ambito del bando “Strategia Fotografia 2020”, promosso della Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero della Cultura (MiC). L’iniziativa è rivolta a fotografi, a ricercatori e curatori, italiani o residenti in Italia, ai quali si chiede un contributo, rispettivamente un lavoro fotografico e un saggio o un testo critico, che declini in maniera creativa e originale il tema del progetto, ovvero la rigenerazione umana e urbana.

Sistema Festival Fotografia è la rete nata nel 2017 dalla volontà dei cinque tra i più importanti festival di fotografia italiani – Fotografia Europea di Reggio Emilia, Cortona On The Move, Si Fest di Savignano sul Rubicone, Festival della Fotografia Etica di Lodi e Photolux Festival di Lucca – come piattaforma di scambio e luogo d'incontro, di confronto e di progettazione per individuare percorsi comuni di produzione e promozione della fotografia.

Alla call si affianca anche una serie di attività in programma in ciascuno dei cinque festival. Nei suoi tre weekend di apertura (10-12, 18-19, 25-26 settembre), il Si Fest di Savignano sul Rubicone ospiterà la mostra con le opere dei progetti selezionati. Per l’occasione, durante le giornate inaugurali (10, 11, 12 settembre), sarà presentato il catalogo, edito da Postcart, che raccoglierà i lavori fotografici e il saggio premiato.

“In un'edizione speciale come quella in cui si festeggeranno i suoi 30 anni – afferma il direttore artistico Denis Curti - Si Fest ospiterà i progetti fotografici e il paper premiati dall’open call, in un percorso espositivo collettivo che valorizzi le loro riflessioni sulla rigenerazione umana e urbana negli spazi dell’ex Consorzio di Bonifica, un luogo che ogni anno, aperto grazie alle mostre del Festival, torna a vivere e a generare cultura. Secondo importante momento a Savignano sarà la presentazione di un catalogo che intende raccogliere e restituire al pubblico il contributo di Reset alla promozione degli autori italiani e all’indagine sui mutamenti della società contemporanea.”

Come partecipare a Reset

Reset è il primo capitolo di un complesso piano di analisi dell’Italia per rileggere, attraverso il linguaggio della fotografia contemporanea, il territorio e la società del nostro Paese. Grazie alle differenti competenze dei cinque festival di fotografia italiani, alla loro esperienza, alla loro rete di legami nazionali e internazionali, si intende sostenere la fotografia italiana e promuoverla come strumento per indagare un tema importante e cruciale per il momento storico che si sta vivendo.

I progetti, che dovranno pervenire in modalità digitale, entro le ore 12:00 del 9 giugno 2021, sulla piattaforma dedicata (https://www.sistemafestivalfotografia.it/open-call/), saranno giudicati da una commissione scientifica composta da Denis Curti, direttore artistico SI FEST, Alberto Prina, direttore Festival della Fotografia Etica, Matteo Balduzzi, curatore MUFOCO, Francesca Fabiani, curatrice Fotografia Contemporanea ICCD (MiC Roma), Aaron Schuman, fotografo, scrittore e curatore indipendente, ed Elisa Medde, managing editor del Foam Magazine. Ai vincitori – 3 per la call for picture e 1 per la call for paper – sarà riconosciuto un premio di 3.000 euro. Saranno inoltre prodotti una mostra e un catalogo e i vincitori avranno la possibilità di accedere a una serie di attività di formazione e promozione nel corso dell'anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Si Fest ospita il progetto "Reset": così la fotografia lancia la rigenerazione umana

CesenaToday è in caricamento