rotate-mobile
Cultura / San Mauro Pascoli

"Giardino della Poesia" nei luoghi pascoliani: 9 appuntamenti tra parole e musiche

“Due sono le idee fondanti del Giardino della poesia", spiega Miro Gori, direttore artistico della rassegna

Ventisei, nove, due. Non giocateli al superenalotto, perché sono i significativi numeri di un evento culturale tra i più longevi dell’estate in Romagna. Benvenuti al ‘Giardino della Poesia’, rassegna di contaminazione di generi tra le più “eclettiche” nel panorama culturale della Riviera, giunta alla 26esima edizione. Nove gli eventi in cartellone, ospitati in due luoghi per eccellenza della poesia: Giardino di Casa Pascoli e Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli. L’ingresso è sempre libero.

Promosso dal Comune di San Mauro Pascoli e realizzato da Sammauroindustria in collaborazione con l’Accademia Pascoliana, Sillaba e Romagna Banca, si parte il 20 luglio a Casa Pascoli per terminare il 7 agosto alla Torre. Un percorso in nove tappe, quindi, con tante novità a partire dalla prima volta di un concerto all’alba a Casa Pascoli nel nome di Fellini e Guerra (24 luglio), l’evento unico in prima nazionale con Davide Riondino (31 luglio), una produzione Giardino della poesia (GdP) con la banda ‘Amici della Musica’ dedicata a Dino Campana (7 agosto). E ancora, un excursus musicale sulle poesie di Pascoli con l’Accademia Pascoliana (20 luglio), Giuseppe Bellosi in un dialettale su Olindo Guerrini (22 luglio), l’incontro di due giganti come De André e Leonard Cohen (25 luglio), il Pascoli tradotto negli States (29 luglio), la guerra di poeti (1 agosto) e il torneo multiversi con Roberto Mercadini (5 agosto).

“Due sono le idee fondanti del Giardino della poesia - spiega Miro Gori, direttore artistico della rassegna -. La prima è che la poesia si esprime non solo con la parola e i versi, ma anche nella musica, nel teatro, nel cinema e in altri media che l'umanità ha creato. La seconda è di realizzare spettacoli in autonomia. Piccole produzioni Gdp per intenderci. Che quest'anno sono quattro. Aggiungo un altro elemento importante: il programma 2022 è caratterizzato, anche se non in modo esclusivo, dal rapporto parola e musica, non semplicemente accostate ma ‘fuse’ al fine di un arricchimento reciproco. Come spettacolo esemplare di quanto affermato mi pare di poter indicare ‘Canto Orifici per banda’ nell’ultima serata della rassegna”.

Il cartellone

Ad aprire la rassegna mercoledì 20 luglio alle 21.15 nel Giardino di Casa Pascoli sarà una ‘Lirica con Pascoli’. Promosso dall’Accademia Pascoliana, l’evento propone un excursus musicale e temporale, dalla fine dell'800 ai giorni nostri, utilizzando brani di compositori che hanno composto su poesie di Giovanni Pascoli. Cantanti e musicisti di diverse generazioni si uniscono nel raccontare la poesia di Pascoli attraverso la propria voce e interpretazione. La serata sarà introdotta da Luciana Garbuglia sindaco di San Mauro Pascoli e Daniela Baroncini, presidente dell’Accademia Pascoliana.

Venerdì 22 luglio nel Giardino di Casa Pascoli (ore 21.30) protagonista è il dialetto con «e' linguàgg naturêl de' mì paés». Ovvero i Sonetti romagnoli di Olindo Guerrini interpretati da Giuseppe Bellosi. Nella casa natale del poeta di San Mauro risuonano i versi di Olindo Guerrini, noto anche con lo pseudonimo Lorenzo Stecchetti, fondatore della poesia dialettale romagnola. A dargli voce Giuseppe Bellosi, uno dei massimi studiosi e conoscitori della cultura romagnola, brillante interprete della poesia dialettale.

Domenica 24 luglio alle ore 6 nel Giardino di Casa Pascoli va in scena il Concerto all’Alba dell’Ensemble Fellini del complesso bandistico Amici della musica di San Mauro Pascoli. Nel decennale della morte di Tonino Guerra, sceneggiatore tra i principali del cinema italiano, collaboratore di Federico Fellini e grande rinnovatore della poesia dialettale romagnola, va in scena un concerto dell'Ensemble Fellini con brani tratti da film del regista di Rimini, a partire da Amarcord, alternati ai versi di Guerra. A leggerli e interpretarli Gianfranco Miro Gori, tra i principali conoscitori dell’opera cinematografica di Fellini e Guerra.

Lunedì 25 luglio nel Giardino di Casa Pascoli (ore 21.15) ‘La famosa volpe azzurra’ (famous blue raincoat): lettera d’amore di Fabrizio De André sui passi di Leonard Cohen. Sono tanti i fili che intrecciano la vicenda musicale di due “maestri” come Leonard Cohen e Fabrizio De André. Liana Mussoni (voce recitante) e i musicisti che la accompagnano in questa avventura, arricchita da immagini di notevole suggestione, evocano il cantautore genovese per ritrovare in lui le tracce di un altro grande cantautore: il poeta visionario Leonard Cohen.

Venerdì 29 luglio nel Giardino di Casa Pascoli (ore 21.15) ‘Pascoli tradotto’ con Taije Silverman e l'ensemble del complesso bandistico Amici della musica di San Mauro Pascoli. Pascoli, il principale poeta italiano dopo l'età di Leopardi e Manzoni, da porre accanto ai simbolisti europei, gode di attenzione all'estero. Silverman, docente nell'università di Pennsylvania e poeta lei stessa, oltre che autrice di un'ampia traduzione di testi pascoliani in americano, ci racconta il poeta di San Mauro negli Usa, leggendone pure alcune poesie tradotte.

Domenica 31 luglio nel Giardino di Casa Pascoli (ore 21.15) David Riondino interpreta ‘Odissea’ di Nikos Kazantzakis. Riondino, personaggio dai molti talenti, assai vicino al Giardino della poesia, si avventura in una sintesi poetica degna di questo nome: la monumentale ‘Odissea’ moderna di Nikos Kazantzakis (24 canti per un totale di 33.000 versi), tradotta di recente dall'editore Crocetti in versione integrale. Accompagna Riondino nell'impresa Fabio Battistelli al clarinetto.

Lunedì 1 agosto nel Giardino di Casa Pascoli (ore 21.15) ‘La guerra dei poeti’ con Moro & the Silent Revolution. Il trio musicale racconta la storia di Wilfred Owen, poeta e soldato nella prima guerra mondiale, con uno spettacolo che intreccia suono e racconto. Un percorso che vede narrare e risuonate le poesie di Thomas Hardy, Wilfred Owen ed Edward Thomas, trasformate in canzoni.

Venerdì 5 agosto nel Giardino di Casa Pascoli (ore 21.15) ‘Multiversi Poetry Slam’, concorso di poesia in collaborazione con Sillaba, insieme a un maestro di cerimonia d’eccezione come Roberto Mercadini. Poetry slam è un torneo di poesia nel quale i poeti recitano le loro poesie, mentre una giuria dà i voti e si forma una classifica. Ci sono eliminati e un vincitore finale. Se tutto questo vi sembra bizzarro…non stupitevi perché in effetti lo è.

Domenica 7 agosto a Villa Torlonia – Parco Poesia Pascoli (ore 21.15) anteprima nazionale con ‘I canti orfici per banda’ del complesso bandistico Amici della musica di San Mauro Pascoli diretto dal Maestro Fabio Bertozzi. A novant'anni dalla morte di Dino Campana, autore dei Canti Orfici, opera fondamentale della poesia italiana, la banda sammaurese dedica un concerto che fa incontrare musiche d'epoca e brani rock, con poesie e prose recitate da Mirko Ciorciari e Paolo Summaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giardino della Poesia" nei luoghi pascoliani: 9 appuntamenti tra parole e musiche

CesenaToday è in caricamento