Al cinema per riflettere sulla violenza di genere

Dal 24 ottobre parte il cartellone cinematografico pensato per stimolare la riflessione intorno ai temi della violenza di genere con appuntamenti a Gambettola, Savignano e Longiano

Donne che combattono, donne che rompono gli schemi, donne al centro del grande schermo. Prosegue con un invito al cinema il programma delle iniziative previste dal progetto Insieme contro la violenza II – Verso una cultura della parità di genere, promosso dall’Unione Rubicone Mare.

Prende il via giovedì 24 ottobre il piccolo cartellone cinematografico pensato per stimolare la riflessione intorno ai temi della violenza di genere. Si parte il 24 ottobre a Gambettola, alla Multisala Abbondanza (inizio ore 21), in collaborazione con Metrofestival, con la proiezione di Le invisibili di Louis Petit (2018). In collaborazione con il Cinema Teatro Moderno. La pellicola ha per protagoniste quattro assistenti sociali dell'Envol, un centro diurno che fornisce assistenza alle donne senza fissa dimora. Quando il Comune decide di chiuderlo, si lanciano in una missione impossibile: dedicare gli ultimi mesi a trovare un lavoro al variopinto gruppo delle loro assistite, abituare a vivere in strada. Violando ogni regola e incappando in una serie di equivoci, riusciranno infine a dimostrare che la solidarietà al femminile può fare miracoli.

Il 16 e 17 novembre a Savignano sul Rubicone sarà la volta di Tonya di Craig Gillespie (2017), biopic anomalo, vibrante, che denuncia le ipocrisie della società contemporanea attraverso la storia vera della pattinatrice Tonya Harding che ha infiammato il mondo del pattinaggio all’inizio degli anni Novanta.

Il 23 e 24 novembre sempre a Savignano è in programma La donna elettrica di Benedikt Erlingsson (2018), storia di Halla (Halldóra Geirharðsdóttir), che sembra una donna come le altre, ma dietro la routine di ogni giorno nasconde una vita segreta.

Lunedì 25 novembre, infine, a Longiano, per gli studenti delle scuole primarie di secondo grado sarà proiettato il film Dilili a Parigi di Michel Ocelot, ambientato nella Parigi della Belle Epoque, con protagonista il piccolo Kanak Dilili, che in compagnia di un ragazzo che fa le consegne in motorino, indaga sul misterioso rapimento di un gruppo di ragazze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento