Martedì, 16 Luglio 2024
Economia

Pmi, Confartigianato: "Di Europa si può anche morire"

Se ne è parlato alla sala convegni della Confartigianato cesenate stipata durante il seminario sulla istituzione del Registro telematico nazionale gas fluorurati

"Un nuovo adempimento comunitario, supinamente accettato dal Governo tecnico, tarato sulla taglia della grande impresa si ripercuote ancora una volta sulle piccole imprese costrette a far fronte all'ennesimo obbligo calato dall'alto che richiede costi e impieghi di tempo aggiuntivi. Di Europa si può anche morire, se si tratta come in questo caso di imposizioni che non si attagliano alle piccole imprese, ma sono solo fonte di costi aggiuntivi".

Se ne è parlato alla sala convegni della Confartigianato cesenate stipata durante il seminario sulla istituzione del Registro telematico nazionale gas fluorurati. in cui la questione è stata sviscerata sia sotto il profilo sindacale sia sotto quello più strettamente tecnico. Giudizio totalmente negativo, da una parte, sul nuovo adempimento, ma insieme l'impegno ad affiancare le imprese da parte di Confartigianato per farvi fronte e non incorrere in pesante sanzioni.

Il dpr prevede l'istituzione di un registro la cui gestione verrà affidata alle Camere di Commercio al quale si dovranno iscrivere, entro 60 giorni dalla sua costituzione, gli addetti che svolgono attività su apparecchiature di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore ed antincendio che contengono gas fluorurati ad effetto serra. Si tratta per lo più della categoria degli installatori i quali hanno ora l'obbligo di entrare in possesso di un certificato che sarà rilasciato da un organismo di certificazione dopo il superamento di un esame (teorico e pratico) sulle competenze previste dall'allegato del Regolamento CE 303/2008 e 304/2008, o di un'attestazione nel caso di autoriparatori, che comporta l'obbligo di frequenza del corso ma non di esame, come specificato nel Regolamento CE 307/2008. La certificazione durerà 10 anni e sarà rinnovata dall'organismo di certificazione su domanda dell'interessato.

Sono intervenuti al seminario, moderato da Gabriele Savoia di Confartigianato, i relatori Paolo Zecchini (Teknologica) Simona Morghenti (Confartigianato) e Ursula Versari (Formart). Durante l'incontro sono stati approfonditi anche gli aspetti normativi riguardanti la certificazione che avverrà da parte degli organi di certificazione e il percorso formativo che il nostro ente di formazione Formart proporrà per tutte le imprese affinché vengano messe nelle migliori condizioni per potere superare l'esame obbligatorio per il raggiungimento del patentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pmi, Confartigianato: "Di Europa si può anche morire"
CesenaToday è in caricamento