rotate-mobile
Cronaca Sarsina

Sarsina porta alla ribalta il "campionato mondiale di maraffone": il gioco di carte romagnolo per eccellenza

Esistono mille particolarità che identificano la Romagna: può essere il dialetto, la esse e la zeta, l’operosità, il Sangiovese, la Cagnina, l’Albana, la Piadina, ma anche “e Marafon”

Esistono mille particolarità che identificano la Romagna: può essere il dialetto, la esse e la zeta, l’operosità, il Sangiovese, la Cagnina, l’Albana, la Piadina, ma anche “e Marafon”. Il 1 e 2 settembre, infatti, a Sarsina dove il Gal ha la propria sede, nell’iconica Piazza Plauto si terrà la 3° edizione del “Campionato Mondiale di Maraffone”, il gioco di carte romagnolo per eccellenza. L’Iscrizione è di 20 euro a coppia da farsi direttamente online su www.tippest.it o telefonando al numero 347 5391800. Nel corso della prima serata del 1 settembre si terranno le eliminatorie, mentre il 2 settembre ci sarà la fase a eliminazione diretta.

“Dopo le prime due edizioni dei mondiali di Maraffone – commenta il Presidente del Gal L’Altra Romagna Bruno Biserni – che si sono disputate alla Fiera di Cesena nell’ambito della manifestazione “Sono Romagnolo”, era nostro intento far riemergere il campionato soprattutto per una duplice valenza. Il primo elemento è quello di devolvere il ricavato in beneficienza. Il secondo elemento è quello di lanciare un segnale di ripresa forte dopo la pandemia da Covid-19 che ha interrotto per lunghi periodi, e comunque limitato in maniera massiccia la socialità tra le persone che si esprimeva anche in una semplice partita a maraffone al bar, soprattutto nelle zone più interne della Romagna dell’entroterra di cui Sarsina ne è un esempio”.

 “Il maraffone ha origine nei bar e nelle osterie della Romagna - prosegue il Presidente - dove gli uomini si recavano dopo una dura giornata di lavoro Infatti, ma anche grazie all’apporto dei turisti che lo hanno conosciuto e “sperimentato” in riviera, questo si è notevolmente diffuso, ed oggi ai suoi tornei partecipano numerosi, agguerriti, giocatori dalla provenienza più disparata, che speriamo di avere in numeri importanti anche all’interno di questa manifestazione”. “Ringraziamo – conclude il Presidente Bruno Biserni - il Comune di Sarsina, la Bcc di Sarsina, gli esercenti locali, le associazioni locali, e Mediatip per la collaborazione nella realizzazione dell’evento”. “E’ un gioco tradizionale parte dell’identità di ogni romagnolo – afferma il Sindaco di Sarsina, Enrico Cangini - e sarà una bella serata di sano divertimento. Ringrazio il Gal L’Altra Romagna, la BCC di Sarsina la quale fornirà le carte di gioco tra le altre cose, e Mediatip per la collaborazione nella realizzazione dell’evento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarsina porta alla ribalta il "campionato mondiale di maraffone": il gioco di carte romagnolo per eccellenza

CesenaToday è in caricamento