Incidenti stradali Cervese Sud / Via Cervese, 1165

Dopo la collisione perde il controllo della moto e finisce contro un palo: un'altra giovane vita spezzata

Il dramma si è consumato giovedì pomeriggio, intorno alle 17,30 a Sant'Egidio lungo via Cervese

Ennesima sciagura di un'estate maledetta sulle strade della Romagna. A farne le spese ancora una volta una giovane vita. La vittima, Sebastiano Suzzi, aveva infatti appena 14 anni e viveva a Ponte Abbadesse con la famiglia. Frequentava l'istituto Blaise Pascal. Il dramma si è consumato giovedì pomeriggio, intorno alle 17,30 a Sant'Egidio lungo via Cervese. La dinamica è al vaglio agli agenti del reparto infortunistica della Polizia Locale, che ha proceduto ai rilievi di legge. Un'operazione che ha richiesto diverse ore, con la chiusura della strada e viabilità deviata per via Montefiore.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima - che pochi minuti prima si era incontrata con dei coetanei al Mc Donald - viaggiava in sella ad una moto da enduro insieme ad alcuni amici, anch'essi in moto. A quanto pare, ma è ancora in fase d'accertamento, si trovava fianco a fianco con uno degli amici e percorrevano l'arteria in direzione centro. Improvvisamente il dramma. Le due moto sarebbero venute a collisione (se c'è stato un impatto è al vaglio della Municipale), col 14enne che è scartato alla sua destra, finendo contro un palo della segnaletica stradale all'altezza del civico 1179.

Il giovane indossava regolarmente il casco, ma l'impatto è stato fatale. Sul posto i sanitari del 118 hanno operato con due ambulanze e l'auto col medico a bordo, ma per il giovane non c'è stato nulla da fare. L'altro rimasto coinvolto nel sinistro è rimasto lievemente ferito. Tante le persone che si sono radunate nel luogo della sciagura, presidiato da cinque pattuglie della Polizia Locale, che hanno delimitato l'area per ricostruire la tragedia.

Il precedente lutto

La famiglia del giovane era già stata colpita nell'ottobre del 2017 dalla morte di Enea Suzzi, padre del 14enne. Gestiva il Molino Suzzi di via Comunale Sorrivoli. Un mese prima aveva riportato un trauma cranico in un incidente durante la sua attività lavorativa. Dopo un periodo di ricovero all'ospedale di Cesenatico, venne trasferito al Bufalini per alcuni accertamenti. Qui cadde improvvisamente, venendo ricoverato in Rianimazione. Morì dopo quattro giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la collisione perde il controllo della moto e finisce contro un palo: un'altra giovane vita spezzata

CesenaToday è in caricamento