Denunciato dopo l'incidente non grave in A14: entra in vigore la nuova legge

In un incidente stradale in A14 nuova applicazione della legge sul cosiddetto "omicidio stradale", che prevede una serie di inasprimenti anche per gli incidenti lievi e non mortali

Si tratta di una delle prime nuove applicazioni a livello locale della legge sul cosiddetto “omicidio stradale”, che prevede una serie di novità anche per gli incidenti lievi e non mortali. Mercoledì pomeriggio intorno alle 15 si è verificato un incidente stradale al km 115 della A14 nella carreggiata nord. L'incidente si è verificato dopo il casello di Rimini nord in direzione Bologna, in un punto ricadente nel territorio del comune di San Mauro Pascoli.

Una Kia Ceed condotta da un 61enne milanese mentre era in viaggio con la famiglia ha tamponato una Volkwagen Polo con a bordo una coppia di bresciani di 44 e 48 anni, i quali riportavano ferite di media gravità. I due sono stati condotti con ambulanza all'ospedale di Cesena. 

Sul posto è intervenuta per i rilievi una pattuglia della Sottosezione Stradale di Forlì che , constatato un quadro evidente delle responsabilità, in base alla nuova legge relativa all'omicidio stradale , ha provveduto a denunciare immediatamente il conducente della Kia per il reato di lesioni personali colpose.

Infatti la nuova norma, oltre a punire più severamente chi causa morti o feriti se si trova in stato di ebbrezza, sotto l'effetto di alcol oppure scappa senza prestare soccorso, prevede consistenti novità anche per la gran massa di incidenti "comuni", quelli in cui si riportano feriti lievi e non esiste un contesto di particolare gravità. Infatti, laddove siano constatati dei feriti un nuovo obbligo per le forze di polizia che effettuano i rilievi è quello di segnalare in automatico all'autorità giudiziaria il reato di lesioni personali colpose, di fatto quindi una denuncia penale laddove prima la questione veniva regolata e sostanzialmente "chiusa" dall'assicurazione con un risarcimento.

Invece da alcuni giorni chi sarà ritenuto responsabile delle lesioni accadute in un incidente stradale si troverà a dover sostenere un contenzioso non solo assicurativo e civile, ma anche penale. Nei casi di concorso di colpa, tutti i responsabili saranno segnalati per il medesimo reato per la propria percentuale di responsabilità. Tutto questo già si verificava,ma solo se una delle parti non soddisfatte dell'accordo assicurativo procedeva con una querela di parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento