Tamponamento a catena tra ciclisti. Sfiorata la tragedia

Tamponamento a catena tra ciclisti. E' successo alle due del pomeriggio di giovedì a pochi metri dal uscita dell'E45 di San Vittore. Il gruppo di amatori era partito da Mercato Saraceno

Tamponamento a catena tra ciclisti. E' successo alle due del pomeriggio di giovedì a pochi metri dal uscita dell'E45 di San Vittore. Il gruppo di amatori partito da Mercato Saraceno si è imbattuto in un signore che usciva da via Terni. Nell'urto, un ragazzo, Dario Guildi ha sbattuto la testa perdendo conoscenza. Per fortuna si è ripreso poco dopo, ma è stato trasportato al Bufalini con un trauma cranico che poteva essere più grave se il ragazzo non avesse indossato il casco.

Solo la prima parte della fila di ciclisti ha evitato l'uomo sulla bici, mentre quattro-cinque di essi hanno creato un groviglio di telai cadendo rovinosamente a terra. In tre sono stati portati all'Ospedale con escoriazioni dovute allo sfregamento sull'asfalto, ma nessuno è in gravi condizioni. Tra questi anche l'anziano “tamponato”. Sul posto sono intervenute quattro ambulanze e un'automedica. Allertato anche l'elisoccorso, ma non  stato necessario il suo intervento. Sul posto, per i rilievi, si è recata la Polizia Stradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Calma e sangue freddo cantava il ritornello di una canzone estiva. Sono alcune delle doti di Alfio Bulgarelli che, insieme al camipione delle due ruote Marcellino Lucchi hanno prestato il primo soccorso al ciclista incappato in un brutto incidente. E' successo giovedì pomeriggio a San Vittore alle due circa quado un gruppo di ciclisti si è accartocciato a causa del'impato con un signore che procedeva su una bici normale non da corsa.

Dario Guilmi ha battuto la testa ed è andato in crisi epilettica, serrando la mandibola e ruotando gli occhi all'indietro. Fortuna che a un minuto di distanza c'era Alfio Bulgarelli un medico veterinario con il brevetto di soccorso. E' smontato di corsa dalla bici per aiutare il ragazzo steso a terra mentre altri, non potendo gestire la situazione si sono sentiti male.

“Dopo cinque minuti di tentativi sono riuscito ad aprirgli la bocca mentre Marcellino Lucchi è riuscito ad inserire il tappo della borraccia tra i denti – racconta Alfio – dopo circa dieci minuti ha ripreso conoscenza”.

Il gruppo era partito da Mercato Saraceno ed era diretto a Settecrociari. In pratica erano in dirittura d'arrivo quando è successo l'incidente.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento