rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Animali

Animali terrorizzati dai botti di Capodanno: i consigli della veterinaria

"Sicuramente io, a prescindere, consiglio di tenere gli animali in casa, sia il cane che il gatto. Se proprio non fosse possibile, è necessario prestare la massima attenzione"

Si avvicina un giorno critico per gli animali di affezione, specialmente per cani e gatti. La notte di Capodanno può essere terribile nelle zone dove vengono lanciati i petardi, perchè questi pelosi possono essere estremamente spaventati dai forti rumori. I cani sono gli animali più a rischio. Lo spiega la presidente dell'Ordine dei veterinari di Forlì-Cesena, Loredana Rossi.

Ovviamente non tutti sono sensibili agli scoppi, ma per alcuni animali la reazione può essere estrema.“Il gatto solitamente si nasconde, cercando un rifugio, e difficilmente si mette in pericolo, perchè anche se vive all'aperto si rintana. Il cane invece può tentare di scappare, ferendosi, o mettendo i pericolo gli altri, oltre a se stesso”, spiega Rossi. Come prevenire dunque eventi spiacevoli e far stare i nostri animali più sereni possibile?

“I cani possono essere più sensibili a seconda dell'esperienza di vita, ad esempio i cani che non hanno avuto una socializzazione corretta da cuccioli. Sicuramente io, a prescindere, consiglio dei tenere gli animali in casa, sia il cane che il gatto. Se proprio non fosse possibile, è necessario prestare la massima attenzione affinchè, soprattutto il cane, non riesca ad evadere, tenendolo almeno dentro un garage al riparo, in un serraglio. Questi animali, se si spaventano, possono tentare la fuga saltando cancelli o recinzioni e ferendosi”, consiglia Rossi.

“Se il cane ha delle difficoltà esistono prodotti su base naturale che vanno iniziati settimane prima o anche tranquillanti veri e propri, che vanno comunque somministrati   consultando il proprio veterinario. Anche in casa, mentre il gatto tende a rintanarsi, il cane potrebbe cercare di scappare, grattando freneticamente sulla porta, agitandosi in maniera da ferirsi. E' meglio non coccolarlo eccessivamente nella fase iniziale della paura, per evitare di rinforzare la sua ansia, facendogli capire che c'è qualcosa che non va. Va però controllato perchè non si faccia male e lasciato nella zona di casa dove si sente più tranquillo”. Questi sono i consigli per far affrontare al meglio il Capodanno agli animali, ovviamente si valuta caso per caso con il consiglio del proprio veterinario.

Rossi conclude consigliando di fare “attenzione anche nei giorni seguenti, quando l'animale va fuori, ai bossoli che spesso si trovano a terra. I cuccioli di cane mangiano tutto e questi potrebbero  essere tossici o dovere essere rimossi come corpo estraneo” . 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali terrorizzati dai botti di Capodanno: i consigli della veterinaria

CesenaToday è in caricamento