Ultimi giorni per ammirare "Il Cenacolo" di Ilario Fioravanti

  • Dove
    Museo di Arte Sacra
    Indirizzo non disponibile
    Longiano
  • Quando
    Dal 23/11/2019 al 01/12/2019
    vari orari - vedi programma
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Inaugurata lo scorso 7 settembre in occasione del trentennale dell’apertura del Museo d’Arte Sacra di Longiano, e forte di un notevole successo, continuala mostra dedicata a Ilario Fioravanti, architetto e scultore cesenate scomparso nel 2012. Hanno visitato l’esposizione già più di 1300 persone,grazie anche all’arrivo di numerose comitive. 
Le opere sono visitabili fino al 1° dicembre 2019, nei fine settimana: rimangono dunque i prossimi due weekend, per la precisione sabato 23 e domenica 24 novembre, e in-fine sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre.

La mostra comprende l’ultima “opera ritrovata” di Ilario Fioravanti: Il Cenacolo. Di grandi – einsolite – dimensioni (quattro metri per due), l’opera rappresenta l'Ultima Cena: si tratta diun affresco applicato su tela che l’artista realizzò per la cappella interna al complesso della Congregazione Sorelle dell'Immacolata di Miramare.Caduto nell’oblio e solo recentemente riscoperto, l’affresco è particolarmente interessante, anche perché vari personaggi hanno il volto di quei muratori che lavo¬ravano alla costruzione dell'edificio, dato che Fioravanti aveva necessità di ritrarre soggetti “dal vero”.Accanto all’opera ritrovata, sono esposte una piccola Crocifissione e un autoritratto – pre¬stato dalla moglie Adele –del 1970. Tutte e tre le opere sono ad affresco, ambito che Fioravanti ha molto praticato, lasciando alcune decine di opere, anche se rimane un aspetto ancora poco indagato.
La mostra presenta anche numerose sculture in terracotta realizzate dal Maestro cesenate nei primi anni Duemila, e rimane in esposizione una delle opere più importanti di Fioravanti, Il Compianto sul Cristo, gruppo scultoreo in terracotta policroma del 1985. Proprio del Compianto si possono sfogliare e ammirare i bozzetti preparatorî, anch’essi esposti espressamente per l’occasione.
La mostra è visitabile gratuitamente fino al 1° dicembre negli orari di apertura del Mu-seo d’Arte Sacra: ogni sabato, domenica e festivo, dalle 14.30 alle 18.00.
Sono possibili anche aperture straordinarie per gruppi: Ufficio Turistico tel. 0547 665484.

Il 1° dicembre è l’ultimo giorno utile anche per visitare Esuli pensieri, la mostra dell’artista contemporaneo Vanni Cuoghi inaugurata il 12 ottobre alla Fondazione Tito Ba-lestra onlus, presso il Castello Malatestiano. Apertura negli orari della Fondazione: dal martedì alla domenica 10.00-12.00 e 15.00-19.00, ingresso intero 7,00 euro (comprende la visita alla mostra e anche al Castello Malatestiano e alla galleria permanente d’arte moderna e contemporanea della Fondazione Balestra).
Proprio il 1° dicembre, oltre al finissage della mostra, è in programma alle 16.00 al Teatro Petrella lo spettacolo La nave dei folli,sinergia creativa tra il pianista Matteo Ramon Arevalos e l’immaginario visivo di Vanni Cuoghi, in cui arte e musica duettano sulle corde di un insolito “pianoforte preparato” (ingresso a offerta libera con prenotazione obbligatoria al tel.: 0547 665420 – info@fondazionetitobalestra.org).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • “Spartan Race”: la sfida è aperta. Due giorni di gare a Cesenatico

    • dal 30 al 31 maggio 2020
    • Parco di Levante e alcune spiagge del litorale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento