Curare il giardino d'autunno in 3 semplici passi

Prima che il freddo torni a farci visita è meglio preparare il nostro giardino alle temperature più rigide, risistemare e ripulire gli arredi, e occuparsi della manutenzione di alcuni attrezzi e degli impianti d'irrigazione. Vediamo come

Ormai la stagione estiva è giunta al termine, e ci piace sempre di più passare il tempo in casa, dove le temperature sono finalmente accettabili dopo la calura esitva. Se non proprio tutte le giornate sono già fresche come dovrebbero essere in autunno, gli alberi che perdono le foglie sono uno spettacolo indubbiamente autunnale. Prima che il freddo pungente torni a farci visita e renda le permanenze fuori casa davvero spiacevoli, è meglio preparare il nostro giardino alle temperature più rigide, risistemare e ripulire gli arredi, e occuparsi della manutenzione di alcuni attrezzi e degli impianti d'irrigazione. Vediamo come fare!

1. Eliminare le foglie

Come dicevamo, gli alberi che perdono le foglie sono uno spettacolo davvero suggestivo. Ma non quando le foglie si ammucchiano sul vialetto di casa, e rendono impraticabile il giardino! Inoltre, anche se fa meno caldo, le finestre sono ancora aperte: il vento potrebbe spingere le foglie all’interno rendendo vani gli sforzi per mantenere casa pulita.

Le foglie possono diventare il luogo in cui funghi e batteri possono formarsi e proliferare durante l’inverno per poi attaccare le piante durante il periodo primaverile. La pioggia e la neve possono bagnare le foglie, che andrebbero a formare un manto compatto difficile da rimuovere e rovinare così il pavimento.

L’autunno è il periodo in cui le piante che hanno avuto il massimo splendore durante l’estate devono essere curate. Per questo meglio eliminare i rametti secchi e le erbacce che potrebbero attaccare le piante durante l’invero.

Se avete fiori all’interno di vasi, potete proteggerli dal freddo mettendoli all’interno di una serra e nello stesso tempo, per dargli il giusto nutrimento, potete raccogliere le foglie e la corteccia secca e trasformarla in pacciamatura da disporre sul terriccio della pianta.

2. Attrezzi e arredi

Sia gli attrezzi che gli arredi non possono essere lasciati all’aperto in balia della pioggia, del vento e della neve: devono essere protetti e messi al sicuro.

Per quanto riguarda sedietavolibarbecue o divanetti l’ideale sarebbe conservarli all’interno di un garage o di un capanno. Protetti e al sicuro non si rovineranno e non saranno sottoposti alle intemperie autunnali.

Se non avete sufficiente spazio in garage o non possedete un piccolo capanno, per proteggerli potete utilizzare coperture pensate per i singoli elementi d’arredo. Non dovete fare altro che radunarli in un angolo del giardino o del terrazzo e coprirli.

Per quando riguarda gli attrezzi come vanghe o rastrelli prima di conservarli vanno ripuliti. Il manico di legno può essere trattato con una spazzola a setole rigide, per togliere i residui di terra, successivamente con una spugnetta umida pulite le restanti macchie ed infine asciugate con un panno in microfibra. Le parti metalliche devono essere ripulite con una spazzola dura. Se ci sono delle ammaccature dovute all’utilizzo devono essere appianate con il martello. Infine, prima di riporle dovete passare uno strato di olio antiruggine e tamponare l’eccesso con uno straccio.

Per quanto riguarda le cesoie, meglio pulirle con un sapone neutro ed eliminare le incrostazioni con una spugnetta inumidita. Una volta pulite, anche queste devono essere ingrassate con olio specifico.

Terminata la pulizia potete conservare gli strumenti in un capanno e, per limitare l’ingombro, potete appenderli al muro.

Per quanto riguarda gli attrezzi da giardino elettrici come il tosaerba, oltre a pulire i diversi componenti, è bene controllare se ci sono delle parti rotte ed eventualmente sostituirle. Infine, non dovete far altro che eliminare la benzina residua, togliere l’olio e la candela.

3. Impianto d’irrigazione

In autunno, complici le piogge più frequenti, l’impianto d’irrigazione non serve più. Per quanto riguarda quello in superficie, i tubi devono essere staccati, svuotati e asciugati. L’irrigatore vero e proprio invece deve essere trattato con anticalcare, spazzolato e asciugato.

Per quanto riguarda gli impianti interrati basta chiudere l’acqua e proteggere con una copertura le elettrovalvole. Le centraline invece, devono essere scollegate e private della pila. Prima di conservarle bisogna ungere le guarnizioni con olio specifico.

Finestre e serrande intelligenti: la domotica applicata agli infissi

Acquistare prodotti per il giardino a Cesena

Se vi manca un rastrello per raccogliere le foglie o volete acquistare del materiale specifico per il giardinaggio, ecco alcuni negozi a cui rivolgervi a Cesena:

Come affittare casa agli studenti universitari

Prodotti online per preparare il giardino all’autunno

Box da giardino

Copertura per tavolo

Copertura Barbecue Impermeabile

Copertura sedie

Aspirafoglie elettrico da giardino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale in giardino: ecco come addobbare cortili e balconi

  • Regala un nuovo volto alla tua casa con il bonus facciata

  • La casa sullo smartphone: la tecnologia degli impianti domotici

  • Addobbi di Natale e bambini: come evitare gli incidenti in casa

Torna su
CesenaToday è in caricamento