Il Cesena si butta via al 92esimo, solo pari col Notaresco e il Matelica rosicchia 2 punti

Il Cavalluccio raggiunto sul 2-2 a tempo scaduto, il Matelica vince e ora ai bianconeri servono 4 punti in 2 partite per la matematica

Non è ancora tempo di festeggiare. Il Cesena non va oltre il 2-2 contro il Notaresco in una partita che regala reti ed emozioni. Quando sembrava fatta grazie a un eurogol di Jacopo Fortunato i bianconeri si fanno raggiungere dalla 'bestia nera' Minella al 92esimo. Non sarebbe comunque stata serie C oggi, perchè la Savignanese fa strada al Matelica che vince 4-2  e sale a -3 dai bianconeri. Facendo due calcoli, al Cesena servono 4 punti nelle ultime partite per la matematica promozione in serie C.

Terzultima fatica per il Cavalluccio, si gioca al "Bonolis" di Teramo, uno stadio di tutto rispetto se si considerano alcuni visti in questa stagione. Il Cesena è in piena emergenza attacco: senza Ricciardo, De Angelis e Tortori, Angelini lancia Capellini con Alessandro e Tonelli. Una cinquantina i tifosi del Notaresco, settimo in classifica, oltre 350 i tifosi bianconeri arrivati dalla Romagna.

La cronaca

La prima emozione è la notizia del gol del Matelica contro la Savignanese. Al 7' occasione colossale per il Cesena, Munari imbeccato in area è completamente solo, si gira ma spara in curva. Al 10' verticalizzazione di Tonelli, Capellini calcia ma il suo tiro è deviato in angolo da un difensore di casa. Passano solo due minuti, magistrale contropiede del Cesena, ancora uno scatenato Tonelli serve Alessandro che calcia sul primo palo, grande risposta di Monti. Cavalluccio a testa bassa, tre occasioni collezionate in serie. Intorno alla mezzora arriva la notizia del 2-0 del Matelica, che allontana la possibilità di una festa promozione in terra abruzzese. Al 36' tocco velenoso di Santiago Minella, su un cross dalla sinistra, la palla per poco non si infila alla sinistra di Agliardi. Al 38' il cavalluccio passa, assist numero 19 in stagione di Danilo Alessandro, stacco di testa perfetto di Benassi, che batte Monti. Si va al riposo coi bianconeri meritatamente in vantaggio, e con l'aggiornamento della Savignanese che accorcia le distanze col Matelica.

L'amarezza di Angelini a fine partita

Si inizia la ripresa in grosso ritardo, di circa 15 minuti, a causa dell'infortunio di un guardalinee di Matelica-Savignanese, che blocca, vista la regola della contemporaneità, anche Notaresco-Cesena. Dopo due minuti Biondini sfiora il raddoppio, colpo di testa perfetto ma Monti è miracoloso. Passano solo pochi secondi e arriva una bella notizia: la Savignanese trova il pareggio su rigore. Esultano i 350 tifosi romagnoli presenti a Teramo: il Cesena è virtualmente in serie C. Un'illusione che dura poco perché il Matelica ritorna subito avanti 3-2, e dopo pochi minuti fa anche il quarto. Al 12' grande giocata di Santiaglo Minella, tiro che spiove ma Agliardi non si fa beffare e devia in angolo. Al 13' l'arbitro vede un fallo di Noce su un avversario, anche se le trattenute sembrano reciproche, per il direttore di gara è rigore. Dal dischetto è il solito Minella che fredda l'incolpevole Agliardi. Al 20' grande conclusione di Munari dal limite dell'area, e ancora grande risposta del portiere del Notaresco, sulla respinta Tonelli spara alto. Al 23' finisce la partita di Capellini, al suo posto Fortunato. Al 39' cross di Tonelli che attraversa tutta l'area di rigore, non c'è nessuno pronto ad approfittarne. Il Notaresco non rinuncia a pungere negli ultimi minuti con qualche sortita offensiva. Al 44' straordinario gol di Fortunato, azione caparbia di Biondini, la palla arriva a Fortunato che con un esterno delizioso batte Monti e fa letteralmente esplodere i tifosi bianconeri arrivati in Abruzzo. Al 47' succede qualcosa di incredibile: flipper in area del Cesena, la palla arriva a Minella (sempre lui) che insacca in rete. Ma c'è un sospetto fallo su Tonelli. Non c'è più tempo per reagire per gli uomini di Angelini. Al "Bonolis" finisce 2-2.

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • In tanti in Piazza della Libertà per Scamarcio: "Onorato di essere qui"

Torna su
CesenaToday è in caricamento