Imu sui terreni agricoli: "dal bilancio nessun richiamo sugli aumenti"

Nella documentazione fornita dall'amministrazione comunale, relativa alla presentazione del bilancio 2012, nessuna menzione viene fatta circa gli aumenti che l'IMU provocherà alle aziende agricole.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Nella documentazione fornita dall'amministrazione comunale, relativa alla presentazione del bilancio 2012, nessuna menzione viene fatta circa gli aumenti che l'IMU provocherà alle aziende agricole.

Sfogliando infatti il vademecum diffuso, lo stesso si sofferma ampiamente sugli impatti dell'imposta nel caso della prima casa, della seconda casa, dei negozi e dei capannoni industriali; tutto tace invece in merito a qualche esempio di aumento per i terreni agricoli.

A sottolinearlo non è solo il sottoscritto ma anche Natascia Guiduzzi del Movimento Cinque Stelle che, nel corso della seconda commissione consigliare, lo ha fatto giustamente notare.

Fa piacere in primo luogo non essere il solo a lanciare questo grido d'allarme, anche se si deve registrare la più completa omertà, da parte del documento, sulle ricadute e gli scenari che questa imposta avrà su un bene strumentale di lavoro per eccellenza come è il terreno.

Era forse così sgradevole ricordare che gli aumenti potranno arrivare anche al 500%? Io non penso ad una dimenticanza, ma bensì alla difficoltà oggettiva di riportare nel documento incrementi così vistosi che sicuramente potrebbero balzare agli occhi di qualche componente della maggioranza.

Se si assume la decisione di impostare la manovra colpendo il patrimonio, che magari le persone con il sacrificio di una vita hanno messo da parte, allora pare anche logico per lo meno avvisare le stesse delle inevitabili ricadute. Patti chiari e amicizia lunga, si dice; ma qui mi sembra che la chiarezza non sia di casa.

Torna su
CesenaToday è in caricamento