Truffe agli anziani: "Non abbassare la guardia, i raggiri sempre più spesso su Internet"

Anap Confartigianato: "I rischi possono essere disinnescati dalla collaborazione tra le forze dell’ordine e un sistema radicato sul territorio"

L’impegno di Confartigianato contro le truffe agli anziani continua con la quarta edizione di "Più Sicuri Insieme", la campagna nazionale contro le truffe agli anziani promossa da Anap Confartigianato e dal Ministero dell’Interno, con la collaborazione di Carabineri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza che si irradia anche a livello territoriale. Un’alleanza per la legalità nata quattro anni fa per contrastare uno dei reati più spregevoli della nostra società: le truffe agli anziani.

Secondo i dati del Viminale, infatti, dal 2016 ad oggi sono diminuiti i reati contro gli over 65, con un significativo – 2,7% rispetto al 2017, così come le truffe agli anziani, scese sotto la soglia dei 20mila raggiri annui. Un risultato importante, ottenuto grazie al lavoro quotidiano delle forze dell’ordine e alle campagne di sensibilizzazione messe in campo negli ultimi anni a sostegno di anziani, malati e persone sole.

“Sono orgoglioso di questa campagna e dell’impegno che l’Anap  Confartigianato Persone dedica alla sicurezza dei nostri artigiani e pensionati – ha detto il presidente di Anap, Giampaolo Palazzi – . Il nostro obiettivo resta quello di sostenere gli anziani e i pensionati nel momento del bisogno, è un impegno che portiamo avanti da quattro anni e che continueremo anche quest’anno nelle oltre 100 province italiane dove organizzeremo eventi ed incontri con le prefetture e le forze di polizia. Credo che il fatto di essere partiti per primi e di continuare con questo impegno significa che crediamo in questo progetto, ma soprattutto che nel nostro dna c’è la difesa dei nostri pensionati, da un punto di vista economico ma anche per assicurare loro un futuro tranquillo dopo 50 anni di lavoro”.

“Più Sicuri Insieme nasce per sensibilizzare gli anziani e i cittadini a rischio sul tema della sicurezza e della legalità – aggiunge dal canto suo il presidente di Anap cesenate (2500 associati) Oliviero Zondini- offrendo loro informazioni e consigli utili per evitare di incappare nelle trame dei truffatori, al citofono di casa, al telefono, in strada e sempre più spesso su internet. Un rischio che può essere disinnescato dalla collaborazione tra le forze dell’ordine e un sistema radicato sul territorio come quello di Confartigianato. Su questo terreno stiamo lavorando da anni e si iniziano a vedere i primi risultati”.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa? Ecco come tenerle lontane

  • Controllo caldaie, le informazioni su pulizia e controlli fumi

  • Invitata al matrimonio estivo? Ecco i consigli sull'abbigliamento ideale

  • Non solo Malatestiana: tutte le biblioteche di Cesena

I più letti della settimana

  • Alta concentrazione di batteri in acqua, scatta il divieto di balneazione

  • Trenta pecore sbranate dai lupi: "Abbiamo paura anche per la nostra sicurezza"

  • Camion a rimorchio si ribalta: "Ennesimo incidente, strada stretta e pericolosa"

  • Violento scontro auto-moto sulla via Emilia: padre e figlio finiscono a terra

  • Tenta di rubare un televisore, arrestato nel parcheggio: scatta anche la sospensione del reddito di cittadinanza

  • Ciclista investito, corsa in ospedale con un codice di massima gravità

Torna su
CesenaToday è in caricamento