Contatori al gelo: oltre 200 chiamate per interventi di riparazione

"Alla luce dei risultati di miglioramento ma anche di un numero ancora significativo di rotture", Hera ribadisce "l’importanza di seguire alcuni semplici accorgimenti"

Il grande freddo è arrivato con forti gelate ma grazie a un’intensa campagna informativa sulle misure di prevenzione, le rotture ai contatori dell’acqua non adeguatamente protetti sono state inferiori a quelle dell’anno scorso. Tante le iniziative poste in essere dall’azienda per sensibilizzare i cittadini alla luce del preannunciato periodo di forte gelo: alle informazioni utili già riportate dai mezzi di informazione, infatti, si sono aggiunte altre azioni mirate, dal video tutorial - pubblicato sul sito web aziendale – con le istruzioni pratiche per proteggere il contatore all’invio di sms ai clienti delle zone più critiche, senza dimenticare le notifiche veicolate attraverso le app aziendali. 

A fronte delle oltre 5mila chiamate che nella giornata di mercoledìsono comunque state ricevute dal Call Center Tecnico del Gruppo, a seguito della drastica riduzione delle temperature, questa ampia campagna di prevenzione ha così contribuito a evitare molte rotture, che infatti, rispetto allo scorso anno, sono risultate inferiori. L’impegno del centralino e delle squadre operative a pieno organico, grazie allo sforzo organizzativo, ha permesso di fare fronte agli interventi operativi di riparazione che una parte delle chiamate ricevute ha comportato e che hanno riguardato l’intero servizio idrico: nella sola giornata di mercoledì sono stati circa 1.350, di cui 248 nel comprensorio forlivese e cesenate.

Lo speciale neve e gelo

VIDEO - Bellissime scene col drone da Longiano 
Scuole chiuse anche venerdì
Nuova allerta: ora l'incubo è il gelicidio
Ospedale: aumentano le fratture
E45, blocco dei camion a Cesena
In montagna il pericolo sono i "ghiaccioli"
C'è chi ci scherza e crea un igloo
Contatori dell'acqua, oltre 200 interventi
L'agricoltura teme per gli alberi da frutto
I treni che circoleranno venerdì

I consigli

"Alla luce dei risultati di miglioramento ma anche di un numero ancora significativo di rotture", Hera ribadisce "l’importanza di seguire alcuni semplici accorgimenti - già per altro comunicati dalla multiutility e disponibili anche on line all’indirizzo www.gruppohera.it/gelo – per proteggere i contatori dal gelo". Prestando attenzione alle indicazioni, si può così ridurre il rischio di rotture, evitando i relativi disagi nella fruizione del servizio  e le spese impreviste, poiché ai clienti spetta la corretta custodia di questi apparecchi. Per quanto riguarda i contatori più a rischio, si tratta di quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati o in abitazioni utilizzate raramente, come le case al mare o in montagna in cui si trascorrono le vacanze.

Se i misuratori si trovano nei bauletti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, e se la temperatura esterna dovesse rimanere per vari giorni sotto zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto esca un filo d’acqua. È sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi. I bauletti o le nicchie, compresi gli sportelli, devono essere opportunamente coibentati, ovvero rivestiti di materiale isolante. Si può usare polistirolo o poliuretano espanso, materiali facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Lo spessore dei pannelli deve essere di almeno due centimetri e mezzo. I rivestimenti devono ovviamente permettere la lettura del quadrante del contatore. Occorre evitare, invece, di rivestire le tubature avvolgendole con lana o stracci. Si tratta di materiali che assorbono l’acqua e, ghiacciandosi, possono aumentare il rischio di guasti. Se i contatori sono in fabbricati disabitati, è bene chiudere il rubinetto che si trova sopra il misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto.

In caso di rotture o danni al contatore, i clienti possono dare immediata comunicazione a Hera, telefonando al numero verde del Pronto Intervento acqua e fognature: 800.713.900 gratuito e attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno. In caso di numerosità elevata delle chiamate preghiamo i clienti di attendere comunque in linea la risposta dell’operatore. Nessun altro numero di Hera, compreso il Servizio Clienti, è in grado di prendere in carico la segnalazione  e, di conseguenza, gestire la riparazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Vaga seminuda per strada in stato confusionale, la Polizia Locale risolve il 'mistero'

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • Soccorso in stato di delirio, era in ospedale con la cocaina sotto la lingua: denunciato spacciatore

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

  • S'intasca 150 euro per la rottamazione di una vecchia aspirapolvere: rappresentante nei guai per truffa

Torna su
CesenaToday è in caricamento